Italiana arrestata in Australia: 5 chili di cocaina in valigia

Giulia Vola

Elisa Salatino, 39enne italiana, è stata fermata all'aeroporto di Melbourne: nel doppio fondo della valigia erano stipati 5 chili di cocaina. Rinviata a giudizio, rischia l'ergastolo.

Gli agenti di frontiera australiani hanno scoperto il doppio fondo della valigia in cui era nascosta la cocaina. © Paul Prescott/123RF


Da Roma a Melbourne con 5 chili di cocaina nascosti nel doppio fondo della valigia, il più classico dei trucchi usato dai contrabbandieri fin dalla notte dei tempi. Fermata il 12 febbraio scorso all’aeroporto della città australiana, la 39enne italiana Elisa Salatino rischia l’ergastolo

A scoprire il bottino da 770mila euro (tanto vale la droga trasportata, il che lascia intendere una rete piuttosto collaudata) sono stati gli agenti di frontiera australiani che, passando la valigia ai raggi X, hanno scoperto lo scomparto del bagaglio creato con del compensato. Insomma, un sistema un po' troppo artigianale e alquanto obsoleto per trarre in inganno le severissime dogane di un Paese che fa della sorveglianza delle frontiere un motivo d'orgoglio.

Accusata di possesso e importazione di sostanze stupefacenti, il 14 febbraio la donna si è presentata alla Melbourne Magistrates Court, il tribunale di primo grado che l’ha rinviata a giudizio il prossimo 22 maggio. 

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.