Allergia primaverile: i rimedi naturali funzionano?

Cristina Piotti
C'è chi, contro le allergie, sceglie di provare anche i rimedi naturali, o i rimedi casalinghi. Ecco in quali casi vanno bene.

Le allergie si possono combattere anche con i rimedi naturali? In alcuni casi sì.


Arrivata, puntuale. Con le prime fioriture anche l'allergia al polline fa la sua comparsa. Nasi che colano, occhi che prudono e lacrimano, in qualche caso asma, congiuntivite e dermatite. Se i rimedi da farmacia sono sempre quelli consigliati dal medico, come gli antistaminici per via orale, i farmaci decongestionanti, gli spray nasali e così via, molti cercano delle soluzioni che possano aiutare, senza arrivare alla medicina vera a propria. Ecco in quali casi è una buona idea, secondo la Mayo Clinic, una delle principali istituzioni ospedaliere e di ricerca americane.

Cura per la sinusite allergica

Decongestionare il naso è possibile senza usare spray confezionati o farmaci, ma semplicemente facendo delle irrigazioni con dell'acqua salina, che diventa così un metodo efficace, oltre che economico, per eliminare dalle narici muco e allergeni. Serve acqua distillata, sterilizzata, bollita e lasciata raffreddare. Si può usare un piccolo contenitore o mini-spruzzino vuoto, da comprare in farmacia, che poi andrà rilavato e sterilizzato.

Rimedi naturali contro l'allergia: pro e contro

In alcuni casi i rimedi naturali sono un'ottima soluzione nei casi di allergia, soprattutto contro la febbre da fieno. L'estratto di una pianta in particolare, il Tussilago petasites, sarebbe utile in caso di rinite allergica, mentre l'alga spirulina, spiegano sempre dalla Mayo, secondo alcuni studi potrebbe inibire le reazioni allergiche. Ma, precisano, pro e contro non sono ancora chiari, né le dosi e le controindicazioni delle cure a base di questi due rimedi. Maggiori prove scientifiche, e anche nessuna evidenza di controindicazioni, sono a carico dell'agopuntura, che viene usata spesso come trattamento contro i sintomi dell'allergia da pollini. Una sorta di desensibilizzazione, che però va iniziata prima dell'inizio della stagione allergica, con una serie di trattamenti e sedute.

Rimedi casalinghi contro l'allergia

Per prima cosa, consigliano dalla Mayo, è bene cercare di ridurre al massimo l'esposizione alla polvere o al pelo degli animali, lavando e cambiando spesso la biancheria della camera da letto, mantenendo un basso livello di umidità in casa (soprattutto in bagno e cucina, con dei deumidificatori) e usando un'aspirapolvere con un buon livello di micro-aspirazione, da passare spesso sia sul pavimento sia sui tappeti. Se serve, fissare dei filtri appositi alle finestre.

Ricordarsi che c'è sempre anche il medico

Quando farmaci da banco, rimedi naturali e soluzioni casalinghe non funzionano,non resta che andare dal medico e cercare di identificare non solo il tipo di allergia che ci colpisce, ma anche esattamente l'allergene che peggiora i nostri sintomi, così da iniziare (nei casi nei quali è possibile) una terapia di vaccinazione o immunoterapia.

Copyright foto: Fotolia

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.