Prurito intimo, che fare?

Cristina Piotti
I pruriti intimi sono dei disturbi fastidiosi e diffusi, che non devono preoccuparci e contro i quali esistono anche una serie di trucchi.

Contro il prurito intimo è bene imparare delle norme igieniche ad hoc.


Un fastidioso prurito che non passa. Proprio lì, nella zona più intima. Non si sa perché, come risolverlo, quando parlare con il medico. Cosa fare ce lo spiega la nostra esperta, Morena Terracciano, ostetrica alla clinica Mangiagalli della Fondazione Ca' Granda Policlinico di Milano.

Quali sono le cause del prurito più comuni?

La causa più comune è la presenza di miceti (funghi) nella flora vaginale. Il micete maggiormente responsabile è la Candida Albicans che è normalmente presente in vagina, ma aumenta creando il sintomo pruriginoso in alcune condizioni di riduzione delle difese immunitarie.

Prurito genitale: quando preoccuparsi?

Quando il sintomo diventa fastidioso. In questo caso è bene segnalarlo al proprio ginecologo, che deciderà come procedere.

Ci sono dei rimedi naturali contro il prurito?

Se il problema è episodico, sì. In particolare, i rimedi naturali sono quelli che riportano la flora batterica vaginale equilibrata, come ad esempio l'uso di fermenti lattici locali.

E consigli comportamentali?

Ci sono dei buoni comportamenti igienici e di abbigliamento, per evitare il prurito. Ad esempio, l'uso di detergenti non aggressivi, tendenzialmente neutri, e l'uso di biancheria intima di cotone bianco.


Copyright foto: Fotolia

Vedi anche

Annunci Google

1 Commento

per me la soluzione del prurito intimo è arrivata grazie all'utilizzo di slip in fibroina di seta dermasilk. Sono traspiranti e ti fanno stare bene, comodi e senza effetti collaterali. Avevo provato veramente di tutto!