Cioccolato rosa: arriva il Ruby Chocolate

Anna Paola Bellini

Nasce in Svizzera il Ruby Chocolate (il cioccolato rosa). A 80 anni dal cioccolato bianco nasce la variante rosa, l’ultima novità che saprà stuzzicare occhi e palato.
 

Il cioccolato rosa è l'ultima invenzione del colosso mondiale Barry Callebaut. © Barry Callebaut


Cioccolato rosa. Il sogno di ogni foodblogger (e secondo la Barry Callebaut di tutti i Millennials) diventa realtà. Siamo a Shangai ed è il 5 settembre quando, ad un evento appositamente realizzato per l'occasione, la Barry Callebaut, azienda svizzera tra le maggior produttrici di cioccolato a livello mondiale, presenta in esclusiva la sua nuova creazione: il Ruby chocolate, una nuova variante di cioccolato dal colore rosa (che però i produttori preferiscono chiamare "rosso rubino") e dal gusto che ricorda quello dolce, ma al contempo leggermente acido delle bacche, destinato a diventare protagonista delle tavole (e di golosi scatti social).
 

Come si prepara il cioccolato rosa?

Si potrebbe pensare che il cioccolato Ruby sia l’ennesimo risultato di aggiunte di coloranti o di additivi, ma in realtà così non è. Peter Boon, responsabile del controllo qualità e a capo della sezione per l’innovazione della Barry Callebaut, ha infatti spiegato che il cioccolato rosa è privo di aromi ed è completamente naturale, ha affermato infatti “Non aggiungiamo aromi né coloranti o additivi: questa variante di cioccolato è semplicemente uscita da queste fave, è tutto naturale. Deriva dalla dedizione ad anni di ricerca sui processi artigianali della produzione di cioccolato”. 

Questo prodotto dal colore così graficamente gradevole è il risultato di una serie trasformazioni di un nuovo seme di cacao rosa proveniente dal Brasile, dalla Costa d’Avorio e dall’Ecuador, che è stato studiato per più di dieci anni all’università di Brema. Dopo, infatti 13 anni di ricerche e di prove, il cioccolato rosa ha visto il giorno, ad 80 anni dal lancio del cioccolato bianco effettuato dalla Nestlé®.
 

Le varianti del cioccolato

Salgono quindi a quattro le varietà di cioccolato disponibili. Dopo il cioccolato fondente, dal colore più scuro, quello al latte, di marrone più chiaro, e quello bianco, sta per giungere fino a noi quello rosa rubino. Per mangiarlo (e non solo con gli occhi) noi europei dovremmo però pazientare ancora un po’: il cioccolato Ruby, immesso sul mercato inglese, giapponese, americano e cinese, sarà commercializzato in Europa il prossimo anno, magari giusto in tempo per San Valentino.

Annunci Google

1 Commento

mmmm, che buonoooooo!!! vado a mangiare il cioccolato :-)