Come riciclare il cioccolato delle uova di Pasqua

CoryseFarina

Manca sempre meno alla Pasqua 2017 e una nuova invasione di uova di cioccolato è alle porte. Meglio quindi tenersi pronti e trovare qualche astuzia su come riciclare tutto il cioccolato delle uova di Pasqua.
 

Come riciclare le uova di cioccolato. © Copyright Foto: amarosy/123RF


Il giorno di Pasqua è da sempre associato, soprattutto dai bambini, al momento della distribuzione delle uova di cioccolato. Grandi o piccole, con o senza sorpresa, le uova riuniscono sempre la famiglia in momenti di pura dolcezza e golosità. Molto spesso, però, i bambini sono interessati più alla sorpresa all’interno che al cioccolato che la contiene e, nel giro di 24 ore, grazie ai regali di nonni, zii e parenti, la casa si riempie di uova di tutti i tipi. 
Che sia cioccolato fondente, al latte, bianco o con nocciole, c’è sempre qualche ricetta sfiziosa e golosa che vi eviterà di buttare il cioccolato avanzato (ovviamente sempre che avanzi!).

Innanizitutto, bisogna ricordare che, come qualsiasi altro alimento, il cioccolato può essere congelato senza difficoltà, quindi, per chi non avesse tempo per realizzare qualche piatto, può risolvere il problema semplicemente rompendo il cioccolato a pezzetti, avvolgendolo nella carta alluminio, isolandolo in un sacchetto di plastica per alimenti e mettendolo nel congelatore. In questo modo lo potrete scongelare e mangiare in ogni momento. Se possibile, dividetelo in diversi sacchetti in modo da non dover per forza scongelare il tutto in una sola volta. Il cioccolato congelato ha inoltre la caratteristica di conservare tutte le sue proprietà nutrizionali e ciò è perfetto per chi cerca di rimettersi in forma dopo le scorpacciate delle festività.

Se però la prova costume non vi spaventa ecco alcuni modi per riutilizzare il cioccolato delle uova, che una volta spezzettato avrà la stessa funzione delle tavolette.


Come riciclare il cioccolato fondente

Tra tutti, forse, il cioccolato fondente è il più facile da riutilizzare dato che, la maggior parte delle ricette contenenti lo zucchero necessitano del contrasto amarognolo tipico di questa categoria di cioccolato. Le proprietà benefiche del cioccolato fondente sono molteplici: è un’antidepressivo, ricco di minerali, antiossidante e agisce sulla pressione arteriosa e sul cuore divenendo, a piccole dosi, un ottimo alleato dell’uomo. È dunque raccomandabile di mangiarne qualche pezzetto a settimana (e non di più) per ricavarne tutti i benefici.

Se però il gusto talvolta troppo amaro non piace, sono molte le preparazioni e i dessert che mascherano questa caratteristica ed esaltano solo il sapore del cacao. Alcuni esempi sono i muffin al cioccolato, le cioccolate calde, i cupcakes, le cheesecake, i tortini al cioccolato o ancora può essere usato per farcire il pan di spagna con le creme e le ganaches
Insomma, il cioccolato fondente mangiato a pezzetti o sciolto in un dessert fa gola a tutti.


Come riciclare il cioccolato al latte

Per quanto riguarda questo tipo di cioccolato, è più difficile da riutilizzare dato che in sé già contiene molti zuccheri e rischia di diventare pesante in una torta, ma trasformarlo ed equilibrarlo non è ovviamente impossibile. A seguito delle ultime ricerche scientifiche, il cioccolato fondente non è l’unico a possedere benefici sul corpo umano: anche quello al latte, infatti, ha la capacità di rallentare l’invecchiamento cerebrale e favorire il funzionamento della memoria, ma non sempre è un ottimo alleato per la dieta, quindi sempre meglio riservarlo ai bambini e comunque sempre in piccole dosi.

Lo si può quindi mangiare a pezzi così com’è, o anch’esso trasformarlo in un dessert delizioso. Ideali sono i muffin alla vaniglia rivisitati con l’aggiunta di cioccolato al latte a pezzi, ma anche le golose barrette di riso soffiato e avena ricoperte di dolcissimo cioccolato, i nidi di cioccolato e cereali e gli scenografici bicchierini di cioccolato al caramello salato.


Come riciclare il cioccolato bianco

La presenza del cioccolato bianco, l’unico derivato dalla lavorazione del burro di cacao e del latte, non manca di certo nella lista dei cioccolati più amati per le uova di Pasqua.  Nonostante abbia pochissimi benefici per la salute resta comunque una delizia per il palato che va soddifatta di tanto in tanto. Essendo molto dolce e ricco di calorie è bene associarlo a dessert con pochi zuccheri e pochi grassi. Viene infatti, spesso accostato ai frutti rossi bilanciando cosi la dolcezza del cioccolato con l’asprezza dei frutti. Alcune gustose ricette possono essere il tiramisù al cioccolato bianco e lamponi, la mousse con crema di frutti rossi e i golosi cookies con pezzi di cioccolato bianco.

Il cioccolato è quindi uno degli alimenti più amati e utilizzati nelle preparazioni dei dolci, può essere gustato a crudo, sciolto nei dessert o usato per le decorazioni. Insomma, chi ne ha, più ne metta.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.