Cintura per addominali: funziona davvero?

La cintura addominale promette grandi risultati senza sforzo. Ma è davvero così miracolosa come la descrivono?
 

La cintura addominale vi aiuta a ritrovare la giusta forma fisica. © Rodrigo De Souza Mendes Junqueira / 123RF


Immaginate di poter rassodare i muscoli del vostro corpo e tenervi in forma, senza fare sport, semplicemente stando distesi sul divano guardando la tv. Un sogno, per tutti. Eppure, basta scorrere i canali televisivi per vedere diverse pubblicità che garantiscono questo risultato mediante l’ausilio delle cinture per addominali. È vero che avere un girovita che rientra in parametri corretti è importante non solo per fini estetici, ma anche perché questa zona del corpo è da utilizzare come "cartina di tornasole" per calcolare rischi e predisposizione verso gravi malattie cardiovascolari (infarto e ischemie). Prima di acquistare una cintura per addominali aspettandosi un miracolo, però, è bene fare un po’ di chiarezza e sfatare qualche mito. Non si deve credere di poter perdere i chili di troppo solo grazie all’utilizzo di questi dispositivi.

La cintura, infatti, può servire come strumento alternativo di integrazione allo sport vero e proprio, abbinato a una dieta sana ed equilibrata, ma non è sufficiente a garantire una muscolatura tonica e allenata: il corpo, infatti, non brucia i grassi solo in una specifica parte, ma le calorie vengono consumate dall’intera fornitura di energia dell’organismo. Anche a livello di tonicità non bisogna aspettarsi miracoli: è vero che la pulsazione elettrica induce il muscolo a contrarsi, ma non gli fa raggiungere il livello di stress necessario a stimolare una risposta di rafforzarmento. Per essere in forma bisogna fare gli addominali nel modo classico, e poi, se si vuole, accentuare i risultati ottenuti grazie all’uso della cintura.
 

Che cos’è la cintura per addominali

Quando si parla di cintura addominale si intende un dispositivo elettronico che si snoda intorno al corpo all’altezza della vita e che, tramite l’elettrostimolazione, produce veloci impulsi che stimolano le fasce muscolari addominali, come se si stesse facendo esercizio fisico localizzato. Questi strumenti funzionano tramite una batteria o un alimentatore da collegare alla corrente.
 

Come funziona

Gli impulsi che partono dalla cintura stimolano la muscolatura dell’addome, che si contrae e si rilassa in tempi molto brevi, come se si stessero facendo degli addominali con varie ripetizioni. Le aziende produttrici sostengono che questi strumenti, grazie a una continua contrazione, tonifichino i muscoli della pancia, aiutino a rimuovere il grasso localizzato senza fare troppa fatica in palestra e facciano perdere peso. Ma attenzione: non è un caso che la Federal Trade Commission, l’autorità che tutela i consumatori in America e regola la vendita di questi prodotti, abbia dato una multa di 12 milioni di dollari ai quattro maggiori produttori di elettrostimolatori: sanno benissimo di promettere molto più di ciò che possono mantenere, altrimenti non avrebbero bisogno di scrivere, all’interno di ogni libretto di istruzione, che all’uso del loro apparecchio vanno affiancati sempre dieta e allenamento.
 

Le fasi dell’utilizzo

I programmi di allenamento hanno tre fasi distinte: la prima è il riscaldamento, che serve a preparare il muscolo e dura 2 minuti, poi c'è l'allenamento, dove si possono scegliere diversi programmi, infine la fase di rilassamento, che dura altri 2 minuti. All’inizio si può avvertire una sensazione di leggero formicolio poi, all’aumentare dell’intensità, si percepiscono le contrazioni muscolari sotto gli elettrodi: a ogni contrazione corrisponde una leggera tensione che viene mantenuta per pochi secondi.
 

I reali benefici

Come abbiamo già accennato, l’utilizzo della cintura non è sufficiente per ottenere muscoli tonici e scolpiti, tantomeno la classica tartaruga. Qualche vantaggio, però, è stato riscontrato: aumentando la temperatura del corpo grazie alla ripetuta contrazione degli addominali, aumenta anche il tasso metabolico, potenziando i benefici dell’attività fisica. Se utilizzata con costanza, permette di ottenere qualche riscontro a livello di tono muscolare, favorendo la riduzione, anche se non in modo significativo, della classica pancetta. Inoltre, è un aiuto per chi, per problemi di temposalute, non ha la possibilità di fare gli addominali costantemente (anche se, lo ribadiamo, non sostituisce un allenamento mirato e costante). Inoltre, allenando il muscolo traverso dell'addome, anche la digestione e l’attività cardiacaintestinale potranno migliorare con il tempo. Questi dispositivi sono generalmente facili da impostare e usare, non è necessario fare grandi sforzi e li si può indossare quando e quanto si vuole, anche mentre si sta facendo altro.

Inoltre, il loro impiego è utilizzato anche in situazioni di riabilitazione medica: sono progettati per impedire che un muscolo si atrofizzi se una parte del corpo deve rimanere immobilizzata a lungo dopo un incidente o un’operazione. Inoltre, sono consigliabili alle donne che hanno partorito da poco, perché l’elettrostimolazione a bassa frequenza agisce sui muscoli in modo soft.
 

Quale tipo di fascia per dimagrire scegliere?

Su internet si trovano tantissimi modelli di cintura addominale, di varie marche, prezzi e caratteristiche. Oltre alla versione più classica, con la sola elettrostimolazione, ne esistono alcune che abbinano anche la vibrazione, oppure altre che, massaggiando la zona addominale, garantiscono anche una funzione sauna, che fa aumentare la temperatura in questa zona del corpo.
 

Controindicazioni 

L’uso di questi dispositivi elettronici è controindicato ai soggetti portatori di peacemaker. Molte cinture sono vietate a chi soffre di epilessia, alle donne in gravidanza e a tutti coloro che soffrono di problemi legati al ritmo cardiaco. È sconsigliato, in generale, il superamento dei tempi segnalati: si rischia di andare incontro ad affaticamento muscolare e dolorosi crampi, perché bisogna dare il tempo all’organismo di smaltire l’acido lattico. Inoltre, alcuni utilizzatori hanno segnalato bruciature, ematomi e irritazioni in corrispondenza degli elettrodi.
 

Dove si compra

Le cinture addominali si possono acquistare online: su Amazon il modello Beurer EM 35 ha ottenuto 4 stelle su 5 su un insieme di 371 recensioni dei clienti che lo hanno acquistato.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.