New York Fashion Week: Calvin Klein apre il mese della moda

Eleonora Chiais
  • La New York Fashion Week taglia il nastro del mese dedicato alla moda per la prossima Primavera/Estate: ecco le passerelle più cool della Grande Mela.

    Calvin Klein inaugura la New York Fashion Week con la creatività fluida firmata Raf Simons. © Imaxtree.com


    Partenza dalla Grande Mela con il mese della moda: la New York Fashion Week ha aperto le quattro settimane dedicate al prêt-à-porter per la prossima Primavera/Estate 2018. Il primo atto degli appuntamenti world wide dedicati al fashion, infatti, si tiene appunto nella città a stelle e strisce (che sarà protagonista dei riflettori glam fino al 13 settembre) dettando le linee guida per gli show successivi che, dopo Londra, arriveranno quindi a Milano e infine a Parigi per la chiusura prevista il prossimo 3 ottobre. Linee guida stilistiche ma, per la prima volta, anche comportamentali ed etiche dopo la condivisione della Carta per il benessere delle modelle proposta in stereo dai colossi LVMH e Kering.


    Calvin Klein

    Ma veniamo alle sfilate vere e proprie. A tagliare il nastro dell'intera programmazione ci ha pensato Calvin Klein che, sul catwalk, ha proposto la collezione disegnata da Raf Simons, il designer belga (ex Christian Dior) a capo della creatività del brand americano da poco più di un anno. Ecco, così, che le linee strutturate e i colori accesi hanno tenuto banco in passerella proponendo una serie omogenea di capi attraversati da un fil-rouge irriverente e moderno. Dalle bluse fluide ai tailleur total white, dalle camicie maschili (rigidamente allacciate fino al colletto) alle frange e ai tessuti cangianti il risultato si propone come l'ennesimo punto di partenza nella scia di quella che è, ormai ufficialmente, la nuova cifra stilistica del brand.

    Non solo lui, però: ecco tutte le collezioni più cool delle passerelle newyorkesi.


    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di Calvin Klein

  • La sfilata Desigual alla New York Fashion Week

    Desigual a New York gioca con l'ironia e, per la Primavera/Estate 2018, non rinuncia a colori e stampe sbarazzine. © Imaxtree.com


    Giochi di moda e giochi alla moda per la presentazione, alla New York Fashion Week, della collezione Primavera/Estate 2018 firmata Desigual. Tra i colori accesi e i tessuti inediti che da sempre contraddistinguono lo stile del brand, ecco così inedite modelle ballerine capaci di attraversare - con un piglio ironicamente contagioso - la passerella della Grande Mela.

    Per quanto riguarda la collezione vera e propria, invece, si è trattato dell'ennesima conferma di uno stile vincente che è meglio non cambiare troppo: tra cappelli, crop-top, frange, mini-bomber stampati e qualche trasparenza è andato in scena uno spettacolo 100% Desigual. Uno spettacolo destinato a incassare - senza esitazioni - l'apprezzamento e il plauso di chi ama questo brand, da sempre originalissimo.


    Per saperne di più: La sfilata Primavera/Estate 2018 di Desigual

  • Primavera/Estate 2018 di Brandon Maxwell a New York

    Animalier appena accennato e blusette in un look classico ma decisamente portabile. © Imaxtree.com


    Uno stile decisamente intenso ma altrettanto portabile quello proposto da Brandon Maxwell sulle passerelle primaverili della New York Fashion Week. In pedana - capitanate da una schiera di super modelle, Gigi e Bella Hadid in testa - hanno sfilato, così, cinque tasche a profusione, blusette mannish, foulard drappeggiati e abitini bon-ton (con molte plissettature). Il tocco capace di fare la differenza? Quell'animalier - appena accennato - che, stando al brand, continuerà il suo successo anche in primavera (dopo aver spopolato nell'imminente autunno).
     

    Per saperne di più: La sfilata Primavera/Estate 2018 di Brandon Maxwell.

  • La sfilata Spring/Summer 2018 di Jeremy Scott

    Colori accesi e materiali inediti nella collezione Primavera/Estate 2018 di Jeremy Scott. © Imaxtree.com


    Tutto tranne che portabile, al contrario, la dirompente linea primaverile disegnata da Jeremy Scott e proposta sulle passerelle newyorkesi dedicate alle tendenze Spring/Summer 2018. Ed ecco, così, che sui catwalk si sono succeduti colori accesi, materiali poco comuni (in primis la rete a profusione), e poi cappelli oversize, bluse e ultimi ma non per ultimi quegli abiti dall'effetto scenico assicurato. Per le più coraggiose, s'intende.
     

    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di  Jeremy Scott.

  • Philipp Plein la sfilata a New York

    Eccessi e stravaganze nella collezione Primavera/Estate 2018 di Philipp Plein. © Imaxtree.com


    Stravaganza e provocazione sono le parole chiave della filosofia stilistica di Philipp Plein anche per la prossima Primavera/Estate 2018. Tra abiti bustier, stecche un po' ovunque e molti dettagli maliziosi, il designer tedesco porta in scena ancora una volta il suo mantra che, altri non è, se non il desiderio di affrontare la moda con divertimento e il divertimento con (immancabile) senso della moda.
     

    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di Philipp Plein.

  • La sfilata di Francesca Liberatore a New York

    Stampe etniche, nudo e look total white nella collezione Primavera/Estate 2018 di Francesca Liberatore a New York. © Imaxtree.com

     

    Molto nudo, stampe etniche e vezzosi completi due pezzi sulla passerella newyorkese di Francesca Liberatore, tornata sui catwalk della Grande Mela con la sua collezione per la prossima Primavera/Estate 2018. La designer italiana nella sua presentazione a stelle e strisce, ha conquistato con la delicatezza degli abbinamenti e - ma questo è il suo marchio di fabbrica - con la precisione dei tagli che, sbatazzini al punto giusto, non rinunciano mai alla loro strutturata austerità chic.
     

    Per saperne di più: La sfilata Primavera/Estate 2018 di Francesca Liberatore.

  • Dennis Basso, Spring/Summer 2018 a New York

    Dennis Basso a New York presenta la collezione Primavera/Estate 2018 all'insegna di un sofisticato prêt-à-porter. © Imaxtree.com


    Parola d'ordine opulenza per la sfilata newyorkese di Dennis Basso che, presentando sulle passerelle della Grande Mela la sua collezione Primavera/Estate 2018, ha portato in scena un lusso prêt-à-porter. Questo, d'altra parte, era il risultato della sapiente unione di tessuti preziosi, ricami delicati, dettagli disseminati con maestria. Un risultato che ha colto nel segno.
     

    Per saperne di più: La sfilata Primavera/Estate 2018 di Dennis Basso.

  • La sfilata di Anna Sui a New York

    Parola d'ordine hippie chic per la passerella newyorkese di Anna Sui. © Imaxtree.com


    Una moda hippie chic e disinvolta ha sfilato sulla passerella di Anna Sui in occasione della presentazione della sua collezione Primavera/Estate 2018. Ed è così che, in un attimo, il catwalk è stato invaso da contaminazioni del passato interpretate all'insegna di uno sguardo futuristico reso evidente in primis dalle scelte cromatiche e dai materiali utilizzate. Ieri, oggi, domani: tre momenti in passerella, tutti nello stesso istante.
     

    Per saperne di più:  La sfilata Primavera/Estate 2018 di Anna Sui.

  • Chiara Boni, La Petite Robe in passerella

    Femminilità bon-ton e cura dei dettagli nella collezione Primavera/Estate 2018 di Chiara Boni. © Imaxtree.com


    Una femminilità bon-ton che non teme le tinte pastello e propone una linea all'insegna del classico e del buon gusto senza tempo: ecco La Petite Robe per la Primavera/Estate 2018 presentata sulle passerelle newyorkesi da Chiara Boni. Sul catwalk è andato in scena uno spettacolo di tonalità lineari, fiocchi diffusi, (poche) trasparenze e molte lunghezze midi per una linea che certamente susciterà interesse tra le amanti di uno stile sempreverde e, soprattutto, sempre attuale.
     

    Per saperne di più: La sfilata Primavera/Estate 2018 di Chiara Boni, La Petite Robe. 

  • Marchesa Primavera/Estate 2018: la sfilata

    Marchesa porta in passerella una collezione Primavera/Estate 2018 all'insegna di una femminilità opulenta e ricercata. © Imaxtree.com


    Opulenza e sfarzo sulle passerelle newyorkesi di Marchesa che ha presentato sul catwalk la sua collezione Primavera/Estate 2018. In pedana, così, si sono susseguiti tessuti preziosi, ruches, volant e applicazioni (molte delle quali floreali) capaci di regalare all'insieme un mood iper femminile e romantico disegnato all'insegna del romanticismo disinvolto che non teme di farsi notare e non lesina in materiali ricercati e tagli decisamente preziosi. In nessuna condizione.
     

    Per saperne di più: La sfilata Primavera/Estate 2018 di Marchesa.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.