Settimana della moda di Londra: Primavera/Estate in passerella

Eleonora Chiais
  • La settimana della moda di Londra eredita il testimone da New York e porta in passerella la moda della Primavera/Estate 2017.

    Settimana della moda di Londra: dal 16 settembre le collezioni della Primavera/Estate nella capitale della Gran Bretagna.


    Settimana della moda di Londra: pronti, via! Dopo le sfilate a New York del settembre 2016 adesso tocca al Vecchio Continente con le sue tre settimane dedicate alla moda donna per la Primavera/Estate 2017 che, dopo la partenza dalla Gran Bretagna (dove è in scena dal 16 al 20 settembre), cederà poi - a sua volta - il testimone prima a Milano e poi a Parigi per il gran finale. 

    E le collezioni londinesi hanno tagliato il nastro con il neofito Teatum Jones che, sul catwalk più osservato del mondo, ha portato le collezioni P/E 2017 sia per lui che per lei osando tante trasparenze e proponendo una nuova (e reinterpretata) fantasia floreale a base di colori sgargianti. 

    Il risultato? Il giusto equilibrio tra passato e presente, tra provocazione e classicità, capace di disegnare una femminilità non banale e assolutamente al passo con i tempi.

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Aquascutum: eleganza british

    Aquascutum torna sulle passerelle di Londra con il trench in versione contemporanea capace di accarezzare la silhouette.


    Lo storico brand inglese Aquascutum ricompare - a sorpresa - sulle passerelle della Fashion Week londinese e lo fa nel segno di Kasha Crampton, la nuova direttrice creativa della maison che ha disegnato - per la Primavera/Estate 2017 - una collezione a metà strada tra la classicità della griffe e un certo gusto per le provocazioni tutte contemporanee. Protagonisti l'immancabile trench, disegnato su una silhouette più asciutta, e una selezione di abiti impalpabili ispirati all'arte orientale del fotografo giapponese Noboyoshi Araki. Un grande ritorno.

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Versus Versace: rock metropolitano

    Versus a Londra propone una femminilità rock ricca di suggestioni metropolitane e di linee portabili.


    La prima collezione Versus Versace dell'era post Anthony Vaccarello (ormai seduto sul trono di direttore creativo per Saint Laurentsfila a Londra per la Primavera/Estate 2017 e chiama in passerella la super guest di questo mese della moda Bella Hadid mentre la sorella Gigi la osserva dal front row. In pedana una femminilità portabile dal retrogusto rock dove dominano pelle, trasparenze, zip importanti e in generale un mood urban adatto al guardaroba della donna che non teme di osare ma cerca a tutti i costi la praticità. Praticità chic, ovviamente. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Simone Rocha: femminilità antica

    Simone Rocha in passerella a Londra propone veli, trasparenze e sovrapposizioni iper-femminili.


    Un look da autentica diva che si ammanta in un tripudio di veli, sovrapposizioni, trasparenze e dettagli destinati a non passare inosservati. Ecco la collezione Primavera/Estate di Simone Rocha che, dal catwalk londinese, propone una donna d'altri tempi e una linea di capi raffinati che si caratterizzano da un fascino antico, destinato a lasciare il segno nella contemporaneità. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Paul Costelloe: austerità 2.0

    Paul Costelloe per la Primavera/Estate 2017 propone una collezione austera e moderna.


    Tagli austeri d'ispirazione vagamente mannish e molto contemporanea. Ecco la collezione di Paul Costelloe per la Primavera/Estate 2017 per la quale il designer ha fatto sfilare sulle passerelle londinesi abiti dalle linee rigide abbinati a mini-dress declinati sulla palette cromatica delle tinte più neutre. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Jasper Conran: gli opposti si attraggono

    L'austerità del black&white e dei tagli ampi protagonista sulla passerella di Jasper Conran.


    Bianco e nero, lungo e corto, ampio e asciutto: gli opposti sono protagonisti sulla passerella della collezione di Jasper Conran dedicata alla linea donna per la prossima stagione calda. Sul catwalk un plauso particolare va alle gonne che esprimono tutte le loro potenzialità glamour alternandosi in versioni svasate e  stretch per un trionfo della femminilità classica. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Belstaff: sporty chic

    Tutone, chiodi e parka nella collezione Primavera/Estate 2017 di Belstaff.


    Parola d'ordine sporty chic per Bellstaff che a Londra ha scelto di presentare in contemporanea la linea uomo e quella donna arricchendo le due collezioni di contaminazioni reciproche. Nella moda femminile si distingue una netta tendenza al mood sportivo che è proprio della griffe e che - spiega il catwalk - nella Primavera/Estate 2017 avrà (ancora) un capo simbolo: la jumpsuit. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Charlotte Olympia: bon-ton che piace

    Decisamente bon-ton la collezione primaverile di Charlotte Olympia tra culottes e micro top dal sapore classico.


    Un trionfo di bon-ton sulle passerelle londinesi di Charlotte Olympia. Tra un pantalone culottes e un micro-top (sapientemente arricchito da ruches e volant), la griffe ha portato al centro dei riflettori fashion una donna disinvolta e risoluta che cerca la classicità ma non teme di osare senza mai allontanarsi troppo dai diktat delle linee eleganti per eccellenza. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Paul Smith: rigore in arancio

    Paul Smith esplora la palette cromatica più calda in una profusione di linee rigorose e colori accesi.


    Coloratissima e vitaminica, malgrado le linee rigorose, la collezione Paul Smith per la Primavera/Estate 2017. In passerella un trionfo dello stile british per eccellenza rivisitato, però, alla luce dei colori più caldi capaci di trasformare anche il più lineare doppiopetto in un'alternativa quasi sbarazzina. Il segreto? Osarlo su un pantalone morbido e (ovviamente) tono su tono. 

    Copyright foto: Imaxtree.com
  • Mulberry: spalle protagoniste

    Spalle protagoniste nelle collezione Mulberry vista a Londra dove le forme sono esagerate e i dettagli preziosi.


    Le spalle tornano protagoniste della moda targata 2017 e, riproponendo le forme eccessive tipiche del tailleur Made In anni 80, aumentano di volume fino a diventare extra (extra) large. Questo è il consiglio di stile di Mulberry che, da Londra, trasforma la sua collezione in un manifesto alla femminilità "granitica" che si mostra romantica solo negli accessori. 

    Copyright foto: Imaxtree.com

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.