Quadri fai da te: shabby, astratto o di design?

Giulia Vola

Idee per quadri fai da te (anche senza essere artisti) da realizzare in maniera creativa ed economica per arredare le case di tutti gli stili.  

Per quadri fai da te non è necessario essere artisti: ecco come realizzarne in tutti gli stili. © Gennadiy Poznyakov/123RF

Quadri shabby fai da te

Creare quadri shabby fai da te è facile, divertente ed economico. A cominciare dalla ricerca dei materiali: conchiglie, decorazioni in carta, cartoncino o cartapesta, creazioni in stoffa, ceramica, pasta di sale e argilla, vecchie chiavi, foto invecchiate e fiori secchi (se pressati durante l’essiccatura l’effetto sarà più country). Perfino le pietre raccolte in spiaggia o lungo il fiume e le vecchie ruote delle biciclette (che si trasformano in originali portato per composizioni nostalgiche) sono ammesse. L’importante è assecondare il buon gusto, scegliere colori naturali e tinte pastello e inquadrarli in cornici fai da te, ovviamente in stile shabby.      

Quadri astratti fai da te (anche con lo smalto)

Non solo tavolozza e colori: per realizzare quadri fai da te non è necessario essere artisti, basta essere creativi. Lo smalto per le unghie, per esempio, può trasformarsi nella materia prima più duttile e alla portata per realizzare quadri astratti fai dai da te.

Cimentarsi nell’impresa è semplice e divertente: basta versare un po’ di acqua in un contenitore molto basso (3 centimetri al massimo) a forma di foglio da disegno, quindi aggiungere il primo colore di smalto che, restando a galla, potrà essere modellato con le dita o con l’aiuto di un bastoncino a vostro piacimento. Fatto il primo colore l’operazione si ripete uguale con tutti gli altri. Una volta terminata l’opera non resta che appoggiare sulla superficie dell’acqua un foglio da disegno (per acquerelli) e imprimere la creazione, quindi far asciugare e infine inquadrare.   

Quadri originali fai da te

Per realizzare quadri fai da te dallo stile minimal, adatti a decorare le pareti di un arredamento di design è importante saper praticare l’arte della sottrazione. Per la serie: le cornici (diverse o uguali tra loro è solo una questione di gusti e disponibilità) possono essere appese senza le foto e decorare con eleganza la parete mentre a un telaio in legno che fa da cornice si possono appendere foto in miniatura, in bianco e nero, con semplicissime mollette. E ancora: a un pannello in plexiglas si attacca una sola decorazione (una foglia, una conchiglia, un fiore essiccato e via così). In caso vi affidate a decorazioni adesive o stencil da parete i motivi sono monocromatici e lineari.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.