Afta: cause e rimedi

Cristina Piotti
Afta, un problema della bocca che può diventare fastidioso. Ecco perché vengono e come curare l'afta. 

Afta, un disturbo fastidioso della bocca, che si può curare.


In genere sono piccole, irritanti e, in verità, non si sa bene perché vengono le afte. Ma cosa sono e come si curano?

Cos'è un afta?

Si tratta di piccolissime ulcere, cioè bolle sulla lingua o sulla gengiva (afta gengivale), che si creano fin da bambini e che durano in media una settimana, per poi sparire. Son fastidiose e dolorose, soprattutto quando si mastica, si parla o si beve qualcosa di caldo.

Afta in bocca: cause

Come si diceva, le cause non sono del tutto chiare ma di certo stress, familiarità, variazioni ormonali e difese immunitarie più basse sono fattori che ci rendono più predisposti. Ma a scatenare il problema è spesso anche una carenza di acido folico e vitamine B, quindi via libera a verdure verdi, legumi, fragole, avocado, arancia, sgombri e sarde. Anche un’infezione o delle variazioni ormonali legate al ciclo mestruale possono creare uno stato favorevole alla nascita di afte in bocca. Ci sono infine una serie di malattie che possono causarle, dalla celiachia alla mononucleosi.

Come curare l'afta

Tra i rimedi della nonna, c'è il sale, considerato un antisettico abbastanza utile, se sciolto in acqua tiepida usata per sciacquarsi la bocca. Più incisive invece le cure con farmaci da banco, da richiedere secondo il consiglio del farmacista, che di solito si applicano all'area interessata con un piccolo bastoncino di ovatta, lasciando agire il medicinale per una mezz'oretta prima di bere o di mangiare. Non meno importante, però, è ricordare di mantenere una buona igiene orale e non toccare e continuare a sfregare la parte interessata dall'afta.

Copyright foto: Fotolia

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.