Acqua essenziale: funziona? Opinioni dalla redazione

Nina Segatori
L'acqua essenziale da dimagrire? Funziona? Il Magazine delle Donne l'ha provata per voi: ecco le opinioni della redazione.

Il Magazine delle Donne ha provato l'acqua essenziale. Ecco le opinioni della redazione.


Qualche tempo fa in tv una sorridente Federica Panicucci pubblicizzava i miracolosi benefici dell'acqua essenziale, raccontando come riuscisse a purificare intestino e fegato, stimolare la diuresi, combattere la stipsi e regalare una pelle più luminosa. Un vero toccasana per chi anela alla regolarità intestinale come un assetato nel deserto. Curiosi e sempre in cerca di prodotti in grado di regalare benessere, noi l'abbiamo provata e, insieme alle nostre opînioni, vi sveliamo tutti i suoi segreti.


Cos'è l'acqua fonte essenziale?

La fonte essenziale è un'acqua con un elevato residuo fisso e per questo considerata dal Ministero dello Sviluppo Economico terapeutica perché ricca di sali minerali. Povera di sodio e piena di solfati e magnesio è indicata come prodotto in grado di purificare il fegato e stimolare l’intestino permettendo così un'evacuazione più regolare. Deriva dalle Terme di Boario e pare fosse già conosciuta in passato con il nome di Antica Fonte.

Acqua essenziale da bere: per quanto tempo?

Essendo ricca di sali minerali, l'essenziale non sostituisce la normale acqua poiché potrebbe causare indesiderati effetti lassativi e diuretici. Gli esperti, infatti, consigliano di berne solo due bicchieri al giorno, preferibilmente di mattina a stomaco vuoto ed aspettare 20 minuti prima di fare colazione, ripetendo il rito per almeno due settimane. In realtà, già dopo pochi giorni l'intestino comincia a lavorare meglio e ci si sente meno appesantiti. È adatta anche a donne incinte e bambini. 

Benefici

Per chi soffre di stitichezza, problemi ai reni, pelle spenta e difficoltà digestive è un vero toccasana. L'acqua essenziale aiuta davvero a ristabilire la regolarità e grazie al ritrovato benessere intestinale anche la pelle torna luminosa. Il segreto sta, non solo nel prodotto che si professa miracoloso, ma soprattutto nel fatto che bere due bicchieri d'acqua a digiuno sia già di per sé una buona abitudine. Ovviamente la fonte essenziale risulta completamente inutile per chi soffre di disturbi della digestione e stitichezza in maniera patologica.


Opinioni

Nonostante i cavilli e senza pregiudizio alcuno possiamo affermare che provandola sulla nostra pelle e su soggetti con stitichezza non cronica, i benefici dell'acqua essenziale si sono visti, eccome. Dopo pochi giorni l'intestino pigro ha cominciato a muoversi e a distanza di una settimana la regolarità è tornata ad essere di casa. Magari non purificherà a fondo il fegato, come alcune pubblicità ingannevoli (poi ritirate dalla tv) avevano dichiarato, ma regala una sicurezza: quella di riuscire a combattere la stitichezza. Non è miracolosa, però aiuta.

Copyright foto: Fotolia

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.