Cancelletti per bambini: quale modello scegliere?

Eleonora Chiais

I cancelletti per bambini sono utili sistemi di contenimento per i piccoli di casa e possono essere installati appena il bebè inizia a gattonare. Attenzione, però: scegliere il modello più adatto è assolutamente indispensabile.
 

I cancelletti per bambini sono utili strumenti di contenimento per i bebè che, da installare non appena il piccolo inizia a gattonare, possono essere scelti in sintonia con l'arredamento della casa. © Daria Filimonova/123rf


Cancelletti per bambini: servono oppure no? E, soprattutto, quando si rivelano utili e dove installarli? Queste (e molte altre) domande sono comuni tra i genitori che, quando il loro bebè inizia "improvvisamente" a muoversi (dopo il relativo immobilismo del primissimi mesi di vita) si trovano a dover trovare, in maniera altrettanto improvvisa e necessariamente molto rapida, tecniche e strumenti utili e adatti per contenere gli spostamenti (spesso imprevedibili) del piccolo neo-uragano. Ecco cosa c'è da sapere su questi complementi d'arredo d'indubbia utilità per una casa a misura di bambini.


Cancelletto per scale: i modelli in commercio

Per chi cerca un cancelletto per bambini orientarsi tra le molte proposte di modelli in commercio può non essere semplice. In primo luogo occorre avere le idee chiare sul materiale ideale perché, visto che esistono prodotti in alluminio, legno e plastica, potrà essere una buona idea selezionare il cancelletto più adatto di modo che sia in sintonia con l'arredamento dello spazio dove lo si dovrà installare. In secondo luogo, poi, bisognerà tenere a mente le dimensioni: i cancelletti per bambini, infatti, hanno in genere un'ampiezza minima di 70 centimetri ma la maggior parte dei modelli sono estensibili. Terzo e non ultimo, poi, bisognerà partire preparati rispetto alla modalità d'installazione: tra i modelli, infatti, ci sono quelli che richiedono una struttura fissa (per ottenere la quale sarà indispensabile praticare dei fori permanenti) ma anche i cancelletti a pressione che, pur essendo altrettanto sicuri, hanno il plus di poter "seguire" gli spostamenti del piccolo adattandosi, di volta in volta, ai diversi spazi della casa.
 

Cancelletti di sicurezza per bambini: quando installarli e dove

A proposito, invece, del momento giusto per guardarsi attorno alla ricerca del cancelletto di sicurezza per bimbi questo coincide con i primi gattonamenti del bebè che avvengono circa nel settimo mese del bambino. Da questo momento in poi, infatti, il neonato si trasforma in un baby esploratore e la casa, con tutti gli spazi nuovi e inesplorati che nasconde, diventa il suo "terreno di caccia". Urge, quindi, trovare un modo per arginare l'esplorazione e il cancelletto è la soluzione più immediata per stabilire dei confini proteggendo, allo stesso tempo, il piccolo dagli eventuali pericoli (come le scale e le stanze "proibite"). Proprio per questo i cancelletti di sicurezza s'installano generalmente prima delle scale o, in alternativa, davanti alle stufe o - ancora - prima delle stanze dove sono riposti oggetti potenzialmente pericolosi (come i detersivi ma anche gli attrezzi per il bricolage, il ferro e l'asse da stiro, ecc.).

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.