Sala da pranzo: tavoli di design per tutti i gusti

Giulia Vola
  • Il soggiorno si veste di design con i tavoli firmati dal meglio del Made in Italy: da Lema a Porro, passando per Zanotta ecco proposte per tutti i gusti.

    Il tavolo "Wow" di Lema rivisita il legno con un tocco di design.


    Con il tavolo tondo Wow firmato da Toan Nguyen per Lema, la sala da pranzo si veste di design senza rinunciare al calore del legno: il piano lineare è sorretto da una vera e propria scultura, un nastro continuo dalla forma curva e sinuosa che arricchisce la zona dining

    Copyright foto: Lema
  • Linee e simmetrie in soggiorno


    Il tavolo di design "Memo" di Piero Lissoni arreda la sala da pranzo senza fronzoli.


    Arredata dal design di Piero Lissoniart director di Lema dal 1995, la sala da pranzo si veste di linee e simmetrie: il tavolo Memo è pensato per arredare una grande zona dining o una raffinata sala riunioni. Lontano da una frenesia progettuale che insegue l'ostentazione e l'artificio, è l’equilibrio e la simmetria degli elementi - il piano in rovere termotrattato o pietra lavica e la struttura in metallo - a dare identità allo spazio

    Copyright foto: Lema
  • Luci e ombre in casa


    Con il tavolo "Shade" di Lema arrivano in casa giochi di luci e ombre.


    La casa arredata con il tavolo Shade, progettato da Francesco Rota per Lema, riflette i giochi di luci e ombre della griglia metallica della base scultorea fatta da  lastre in metallo bronzato disposte a croce asimmetrica. Le misure generose (350cm di lunghezza) rendono il tavolo un perfetto centro stanza. Il piano sottilissimo è disponibile in diversi materiali e finitur.

    Copyright foto: Lema
  • Atmosfera sofisticata durante i pasti


    Arredata con il tavolo "Ellipse Table" di Porro la sala da pranzo si fa sofisticata.


    Linee curve e pattern geometrici: al centro del soggiorno sofisticato domina il tavolo Ellipse Table di Porro, una vera e propria composizione di volumi, valorizzato dalle linee sottili della sedia Spindle in acciaio armonico cromato a sezione ridottissima e dalle madie Ipercolore, che giocano sul contrasto tra il disegno minimale e l’esuberanza materica. Un melting pot di colori che incanta per il fascino dell'accostamento cromatico e la preziosità della lacca lucida.

    Copyright foto: Porro
  • Immaginario Anni '50


    Il soggiorno dagli echi Anni '50 si veste con il tavolo "Minimo" di Porro.


    Legni masselli, cromatismi decisi e giochi grafici per questa sala da pranzo dall’immaginario Anni ’50. Le forme minimali del tavolo Minimo del brand Porro in hemlock tinto nero, è accompagnata dalle linee rigorose ma morbide delle sedie Neve in frassino tinto rosso, che reinterpretano in chiave contemporanea la classica seduta in legno. La madia Modern che alterna vani chiusi e moduli aperti in essenza, dall’esprit sartoriale completa l'opera.

    Copyright foto: Porro
  • Soggiorno (o ufficio?)


    Con "Ipe" di Porro decidete voi come trasformare la vostra casa.


    Sala da pranzo o ufficio? Con Ipe, il tavolo Porro dall’estetica raw, con piano in cristallo o legno e gamba ad U in ferro verniciato nero lo spazio si fa versatile. Funzionale, tecnologico e multiuso, dalla silhouette austera e industriale, Ipe si concede un vezzo: l’interno della gamba è color ruggine, un ingrediente segreto, pensato per stupire. Lo accompagnano la poltroncina Garda dalle linee sinuose e le madie Tiller con ante apribili una sull’altra a 180°, particolarità che varia piacevolmente il disegno in facciata, per un soggiorno che all’occorrenza, si trasforma in un invitante ufficio.

    Copyright foto: Porro
  • Eleganza black&white


    Soggiorno black&white grazie al tavolo "Synapsis" di Porro.


    Eleganza black&white grazie al tavolo tondo "Synapsis" con gambe in tondino d’acciaio cromato o verniciato bianco o nero: una base trasparente e leggera, resa ancora più eterna dal piano sottile a cui viene abbinata, in questo caso il vetro retroverniciato nero. A completare l'opera la poltroncina in legno Como dalle proporzioni non convenzionali, la madia Tiller, con ante in eucalipto per riporre piatti e bicchieri, e l’orologio Sundial, dove l’ora si legge nella sua ombra riflessa.

    Copyright foto: Porro
  • Eleganza raffinata


    La linea "Single Curve Collection" di Gebrüder Thonet Vienna.


    Arredata dalla raffinata eleganza del minimalismo giapponese di Nendo, designer della Single Curve Collection di Gebrüder Thonet Vienna, la sala da pranzo ha una personalità rigorosa e al contempo poetica dove il legno di faggio curvato a vapore - inconfondibile stilema del marchio - viene reinterpretato in chiave contemporanea. Sulla base, costituita da due elementi distinti in legno, poggia il lungo piano disponibile in vetro, in marmo e in legno. Completano l'atmosfera gli sgabelli nelle versioni a 3 o 4 gambe. 

    Copyright foto: Gebrüder Thonet Vienna
  • Design puro ed essenziale


    Con il tavolo "Random" di Riva 1920 la sala da pranzo è essenziale.


    Con il tavolo Random di Riva 1920 la sala da pranzo si veste di un design puro ed essenziale. Il piano in legno massello (spessore 4 cm.) contrasta con i supporti inclinati e contrapposti in ferro naturale in una sintesi di armonia ed equilibrio al limite della perfezione. 

    Copyright foto: Riva 1920
  • Arredamento neutro


    Il tavolo "Santiago" di Zanotta arreda con un design essenziale.


    La sala da pranzo essenziale si arreda con il tavolo Santiago di Zanotta: piano e gambe in legno massello disponibile in diverse varianti. Stesso discorso per i tiranti di rinforzo per un tavolo che si fa sempre più neutro.

    Copyright foto: Zanotta

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.