Fragole, proprietà e benefici

Barbara Leoni

Belle, rosse e succose. Oltre ad essere buone e ricche di vitamine, le fragole portano molti benefici alla nostra salute. Ma attenzione a sceglierle.
 

Le fragole hanno proprietà antiossidanti e migliorano l'umore. © Valentyn Volkov / 123RF


Fragole, fragole, fragole. Chissà perché è da sempre uno dei frutti più amati da grandi e piccini. Sarà il colore, la forma, che viene da chiedersi se avrebbero lo stesso successo sotto un altro aspetto e sotto un altro nome. Non si sa perché le fragole generano sempre uno stato di euforia e allegrezza: fragole e gelato, torta di fragole, tantissime le ricette con le fragole, fino alla più semplice coppetta con zucchero e limone. Forse sarà per la loro origine aristocratica che ha fatto della fragola un alimento per pochi fino all’inizio del XX secolo, un frutto raro e nobile. Ecco allora che quando arriva il periodo delle fragole, tra aprile e giugno, è tutto un precipitarsi all’acquisto, un momento da non perdere, come se non ce ne fossero a sufficienza per tutti.

Eppure, a ben vedere, molto spesso le fragole in cassetta che si comprano al supermercato sono grosse, anemiche e insipide e quando non lo sono rischiano di arrivare da molto lontano e di conseguenza di essere state bombardate da prodotti chimici di conservazione. Il tutto ben lontano dal bucolico sapore delle fragole dell’orto o delle fragoline selvatiche raccolte nei boschi. È bene quindi accertarsi sempre della provenienza, del trattamento e del periodo di vendita.


L’origine

Appartenente al genere Fragaria, la fragola è in realtà un falso frutto, perché si tratta di un’infiorescenza ricca di acheni, ovvero i semini che sono i veri frutti. Per semplificazione viene considerata un frutto perché è commestibile. Di origine europea, è stata importata successivamente in Asia ed in America, e in Italia costituiva già un alimento sulla tavola degli antichi romani.


Proprietà delle fragole

Le fragole contengono acqua, proteine, zuccheri, fibre, grassi, ceneri e amidi, minerali (ferro, sodio, zinco, rame, fluoro, potassio, calcio, selenio, fosforo, magnesio e manganese) e vitamine (A, vitamine B1, B2, B3, B5, B6, C, E, K e J). Inoltre sono un’ottima fonte di acido ellagico, dalle proprietà antitumorali. Presenti anche nella misura del 4 % gli acidi grassi Omega 3.


Benefici delle fragole

Per chi si chiede quante calorie hanno le fragole, la risposta è per ogni 100 grammi un apporto di 32 calorie. Calorie in più o in meno, l’assunzione di fragole comporta in ogni caso numerosi benefici che ne fanno un alimento importante nella nostra dieta: le fragole contengono sostanze antiossidanti e antitumorali (ovviamente non sono miracolose e la prevenzione dipende in generale dal tipo di alimentazione e dall’ambiente del singolo individuo); hanno proprietà antinfiammatorie e migliorano circolazione e pressione sanguigna; combattono il colesterolo cattivo LDL nel sangue e l’ipertensione; grazie all’acido folico fanno bene alla memoria; hanno proprietà depurative perché rinfrescanti, rimineralizzanti, diuretiche e disintossicanti; sono disinfettanti per via dell’acido citrico; diminuiscono il diabete di tipo 2; contengono una buona percentuale di vitamina C contribuendo ad irrobustire il sistema immunitario; migliorano pelle, capelli e unghie; aiutano la digestione; sembra siano un alimento dai poteri afrodisiaci; infine, e questo è appurato, rendono allegri: stimolando la produzione di serotonina nel nostro organismo, le fragole migliorano il nostro umore.


Controindicazioni

Il consumo di fragole è sconsigliato ai soggetti allergici ai pollini per via dell’istamina. Inoltre devono evitarle chi soffre di calcoli e cistifellea perché contengono ossalati. Nel caso di allergia, le fragole possono causare orticaria, mal di pancia, difficoltà respiratorie e gastrite ed è bene non somministrarle ai bambini piccoli.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.