0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Tendinite

Si chiama tendinopatia quella condizione dolorosa che coinvolge il tendine o le parti ad esso adiacenti. L’infiammazione del tendine è spesso la risposta ad un infortunio o una malattia e in generale causa gonfiore, dolore e ridotta funzionalità della zona interessata.


Tendinite del piede

Quando ad infiammarsi è il tendine d'Achille il dolore riguarda il lato posteriore della gamba, vicino al tallone, quel tendine che si usa per correre e saltare, perché unisce i muscoli del polpaccio al calcagno. Quando non curata, può portare alla sua rottura. Può essere non-inserzionale (riguarda la porzione centrale del tendine) oppure inserzionale (riguarda la parte inferiore del tendine) ed essere dovuta ad un eccessivo sforzo fisico.

Tendinite della spalla

In questo caso nella maggior parte dei casi l’infiammazione riguarda la cuffia dei rotatori, il gruppo dei quattro muscoli e altrettanti tendini che concorrono al movimento dell’articolazione. Molti atleti che usano questi muscoli, dai pallavolisti ai rugbisti, sviluppano in particolare una tendinite del sovra spinoso, che va più spesso incontro ad una lesione. Frequente è inoltre l’accumulo di depositi di calcio nei tendini della cuffia dei rotatori della spalla, che originano una tendinite calcificata, che colpisce percentualmente anche donne e over-50.

Tendinite della mano

La tendinite si presenta spesso anche in chi lavora molto, con movimenti ripetuti, con le mani, ad esempio alcuni musicisti e artigiani. Si tratta in questo caso dell’infiammazione acuta dei tendini flessori della mano. Si parla di tendinite di De Quervain quando ad essere interessato è il pollice, una forma associata alla gravidanza, ad alcune malattie reumatiche.

Cura

Come si vede, i casi sono molto diversi, così come l’origine dell’infiammazione. A seconda delle situazioni, il medico prescriverà riposo, uso di antiinfiammatori non steroidei, fisioterapia, eventualmente delle iniezioni di corticosteroidi. In caso di lesioni, il medico può decidere per una via chirurgica.

Testo revisionato dal dottor Marco Salvucci, medico dello sport presso il Centro Onze di Milano. Responsabile dell'area sanitaria dell'Alessandria Calcio

Foto: © alila - 123RF
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo