0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Endodonzia: significato

L’endodonzia è una branca dell’odontoiatria che si occupa dell’interno del dente. In particolare, della polpa e dei diversi tessuti contenuti nel dente.


Significato

L’endodonzia è una specialità medica dentaria il cui obbiettiva è di trattare tutte le patologia relative all’interno del dente. Questa tratta quindi le patologia della polpa, ma anche dei tessuti interni delle ossa della mascella. L’endodonzia implica sempre la devitalizzazione del dente. Per compiere al meglio un trattamento endodontico, il dentista devitalizza il dent, lo vuota dai suoi tessuti infetti poi lo riempie con un composto apposito o una corona.

Endodonzia chirurgica

L’endodonzia chirurgica è un tipo di chirurgia praticata nel quadro di malattia della polpa del dente. Infatti l’endodonzia tradizionale può trovare del limiti anatomici che la sola chirurgia può affrontare. Bisogna infatti sapere che la polpa dentaria costituisce la parte intera del dente he si compone di cellule, vasi sanguigni e fibre nervose legate al nervo trigemino.
Lo scopo dell’endodonzia chirurgica è di favorire il drenaggio di un ascesso attraverso i canali del dente. Gli interventi sono effettuati sotto anestesia.

Quando ricorrere a un trattamento endodontico

Di solito si ricorre ad un trattamento endodontico quando la polpa dentaria è infiammata. I sintomi di questo disturbo è dolore, gonfiore, aumento della sensibilità al freddo e al caldo, dolore alla masticazione, dolore alla gengiva intorno al dente e dolore ai linfonodi.
La terapia endodontica ha successo nel 90% dei casi.
Il documento intitolato « Endodonzia: significato » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.