Siria: significato, santa e origine del nome

Origine

Il nome Siria deriva dal latino Syrus che, in origine, era un cognomen etnico e condivide l’origine etimologica con l’attuale Siria, in latino Syria dal greco Assyria derivato dal babilonese Ashshur.
Nomi simili: Syria, Suri, Safiria, Sarah, Safira

Significato

Il significato del nome Siria rimanda al cognomen etnico dal quale proviene e indica semplicemente la provenienza dalla Siria quindi si può tradurre come "abitante della Siria". Il termine babilonese Ashshur dal quale proviene il nome della zona ha, però, un altro significato e – derivato dal greco seiriòs - si può tradurre letteralmente con "ardente". Chi porta questo nome è generalmente una persona spericolata che non teme di lanciarsi in nuove avventure e rifugge la routine quotidiana in ogni campo della sua vita. Affettuosa e disponibile, anche se un po’ troppo introversa, Siria ha un’intelligenza vivace e una grande creatività che mette volentieri a disposizione degli amici.

Santa Siria

L’onomastico di Siria si può festeggiare in due diverse occasioni: il 9 dicembre, per San Siro primo vescovo di Pavia e patrono della città, oppure il 29 giugno in memoria di San Siro da Struppa, vescovo di Genova del IV secolo.

Nomi dei personaggi famosi

La fortuna del nome Siria è abbastanza costante in Italia anche se si tratta di un nome non è particolarmente diffuso e, nel corso del 2015, è stato scelto per 167 bambine ("contro" le 211 chiamate così nel 1999). Malgrado la sua diffusione non sia eccessiva, comunque, non mancano i personaggi famosi che portano questo nome come la gieffina Siria De Fazio, la giornalista Siria Magri (Rosa Magri all’anagrafe) e la cantante Cecilia Cipressi, più nota con lo pseudonimo Syria.

Portafortuna

Colore:
blu
Numero fortunato:
7
Pietra preziosa:
acquamarina
Tendenze nomi femminili 2017
Nomi originali: consigli (rari) per lui e per lei
Tendenze nomi maschili 2017