Mamma > Nomi > Simone

Simone: significato, santo e origine del nome

Origine

Il nome Simone ha origine dall’ebraico Shim’on, derivato dalla radice shamà. ed è stato tradotto col greco Symeon. Potrebbe anche derivare dal greco Simon come derivato di simos. Si tratta di un nome che rimanda alla tradizione biblica.
Nomi simili: Simeone, Salomone, Settimino, Silene, Sigismondo

Significato

Non esiste un solo significato del nome Simone, che può voler dire "colui che ascolta", ma anche "dal naso camuso". Chi porta questo nome è un uomo libero, che mal sopporta la gerarchia e i contrasti, ottimo lavoratore quando fa ciò che gli piace, ma terribilmente pigro quando si occupa di cose che non lo interessano. Appassionato, dotato di una forte personalità e estremamente ambizioso, non si spaventa per le sconfitte, non fosse altro a causa del suo innato ottimismo. Simone è costantemente guidato da ferrei principi morali. Tollerante, allegro e piacevole, Simone è anche altruista e prova grande empatia nei confronti dei deboli e degli oppressi, che spesso cerca di aiutare, e cerca nella sua famiglia il calore e la pace di un angolo riservato agli affetti.

San Simone

L’onomastico di Simone si festeggia, solitamente, il 28 di ottobre in memoria di uno degli apostoli di Gesù, Simone lo Zelota chiamato anche il Cananeo, che - stando alla tradizione - fu martirizzato con una sega che, infatti, nell’iconografia è diventata il suo simbolo. In alternativa, però, le date sono numerosissime e le occasioni di dire "Buon onomastico Simone" ci sono in quasi tutti i mesi dell’anno anche se l’alternativa più comune cade il 29 di giugno quando si festeggiano i San (Simon) Pietro.

Nomi dei personaggi famosi

La tradizione biblica ha lasciato un segno per quanto riguarda l’espansione del nome Simone nel mondo, presente ovunque e in svariate forme, come Simon, Shimon, Simeone, Simeon. Tantissimi i personaggi degni di nota. Primo tra tutti Shimon Peres, premio Nobel per la pace nel 1994 con Arafat e Rabin dopo la firma degli accordi di Oslo, così come Simeone II, ultimo re di Bulgaria e poi ministro dello stesso paese; il rivoluzionario ed eroe sudamericano Simon Bolivar e il cantante britannico Simon Le Bon. Il nome Simone è tra i più utilizzati in Italia, tanto da risultare al 24° posto nel 2015 e addirittura al 7° nel 2006. Simoni celebri nel nostro paese sono l’ex attaccante della Lazio Simone Inzaghi e Simone Zaza, attaccante della Juventus attualmente in prestito al Valencia, il cuoco e conduttore televisivo Simone Rugiati e il cantautore Simone Cristicchi.

Portafortuna

Colore:
rosso
Numero fortunato:
7
Pietra preziosa:
cristallo
Tendenze nomi femminili 2017
Nomi originali: consigli (rari) per lui e per lei
Tendenze nomi maschili 2017