Gaia: significato, santa e origine del nome

Origine

Il nome Gaia ha antiche origini che la legano alla tradizione classica visto che, nella mitologia greca, era il nome della madre di tutti gli dei che, vera e propria personificazione della Terra, era chiamata Gaia o Gea.
Nomi simili: Guia, Grazia, Guya, Gloria, Graziana

Significato

Il significato del nome Gaia deriva dal greco Γαῖα, reso appunto come Gaia che è la forma variata di Γῆ, cioè Ge, che significa "terra" o "terraferma". La seconda etimologia possibile del nome Gaia, invece, lo fa risalire al corrispettivo maschile Gaio che, di origine etrusca e di significato ignoto, arrivò fino agli usi degli antichi Romani che lo usavano nella formula matrimoniale "Ubi tu Gaius, ego Gaia" letteralmente traducibile come "Dove tu sarai, Gaio, vi sarò anch'io, Gaia". Coincidente, infine, con il termine italiano "gaia" che significa "allegra" o "felice", proprio a causa di questa origine, chi si chiama Gaia è – generalmente – una persona preziosa e fedele che affronta le relazioni affettive all’insegna del buonumore e non riesce a nascondere il suo idealismo che, essendo profondissimo, le permette di sognare in ogni contesto un mondo migliore lottando strenuamente per ottenerlo.

Santa Gaia

Non essendoci sante chiamate Gaia la scelta per festeggiare l’onomastico di chi porta questo nome è piuttosto ampia. In primo luogo, infatti, l’onomastico di Gaia si può festeggiare il 1° novembre in occasione della feste di Ognissanti se lo si considera un nome adespota. In alternativa, comunque, c’è chi festeggia santa Gaia il 10 marzo in ricordo di San Gaio, che subì il martirio in Frigia con i Santi Alessandro ed Apamèa o il 29 settembre in memoria di santa Gaiana, martire in Armenia con Ripsima e altre compagne. In alcune località, invece, chi porta questo nome viene invece festeggiato l’11 di agosto

Nomi dei personaggi famosi

Stabile nel suo indice di piacimento tra le preferenze dei neo-genitori italiani negli ultimi anni secondo il contatore Istat, il nome Gaia è stato scelto nel 2015 da 2889 coppie per registrare in anagrafe la loro neonata. Una fortuna che, comunque, conosce una leggera "crisi" rispetto al passato considerando che, per esempio, nel 2001 fu scelto per 4712 bebè e nel 2012 per 4198 neonate. Piuttosto comune anche nelle arti - Gaia è il nome della nipote adottiva di Paperone nella serie televisiva Ducktales, Gaia De Bernardi è un personaggio della serie televisiva Camera Café mentre La fine di Gaia è una canzone di Caparezza, il nome Gaia è anche abbastanza diffuso tra i personaggi famosi che contribuiscono al blasone di questo nome, come l’attrice e conduttrice televisiva Gaia De Laurentiis e la giornalista Gaia Tortora.

Portafortuna

Colore:
rosso
Numero fortunato:
1
Pietra preziosa:
berillo
Tendenze nomi femminili 2017
Nomi originali: consigli (rari) per lui e per lei
Tendenze nomi maschili 2017