Anita: significato, santa e origine del nome

Origine

Il nome Anita, come variante dello spagnolo e del portoghese Ana, deriva dal nome ebraico Hannah.
Nomi simili: Annita, Antea, Ania, Annetta, Annarita

Significato

Il significato del nome Anita, nella sua origine ebraica Hannah, è letteralmente "dispensatrice di grazia", ma può essere inteso anche, più semplicemente, come "graziosa" o "da difendere". Il significato del nome rimanda quindi a un mondo spirituale ed emotivo, mondo di cui, spesso, le Anita sono profonde conoscitrici e di cui sono portate naturalmente a fidarsi. Quasi mai calcolatrici, le persone che portano il nome di Anita, generalmente, tendono a basarsi sul proprio istinto e difficilmente si sbagliano visto che, proprio grazie all’intuizione - unita al coraggio, alla determinazione e alla forza che le contraddistinguono - le Anita riescono a superare molti problemi. Spesso persone discrete, le donne di nome Anita, non manifestano facilmente la propria interiorità e, a volte, la loro discrezione può essere scambiata per timidezza. Curiose verso tutto ciò che le circonda, le Anita riversano, in genere, tale curiosità nello studio e nell’esplorazione del mondo circostante, appassionandosi a molti ambiti, specialmente a quello artistico verso il quale, la "grazia" naturale le spinge. In amore, infine, spesso, le donne che portano il nome di Anita, sanno donarsi anima e corpo alla persona amata non risparmiandosi in nulla.

Santa Anita

L’onomastico di Anita si festeggia il 24 di agosto in ricordo della beata Anita Cantieri, terziaria carmelitana, vissuta in santità e morta, appunto, il 24 agosto 1942. In alternativa l’onomastico di Anita può essere festeggiato anche il 26 di luglio, secondo la Chiesa cattolica, o il 9 dicembre, secondo la Chiesa ortodossa, giorni in cui, nelle due chiese, si ricorda sant’Anna, madre di Maria Vergine e nonna di Gesù.

Nomi dei personaggi famosi

Il nome Anita ha visto una crescente diffusione negli ultimi anni e sicuramente deve molta della sua fama ad Anita Garibaldi, moglie dell’eroe dei due mondi, morta a Ravenna nel 1849, mentre fuggiva col marito dai nemici austriaci. Altra Anita famosa, l’attrice Anita Ekberg, indimenticabile nel film di Federico Fellini La dolce vita del 1960, nel quale l’attrice svedese naturalizzata italiana è protagonista della famosa scena nella quale si bagna nella fontana di Trevi. Attrice italiana, invece, è Anita Caprioli, formatasi sui palcoscenici teatrali, poi passata agli schermi cinematografici

Portafortuna

Colore:
arancione
Numero fortunato:
4
Pietra preziosa:
quarzo citrino
Tendenze nomi femminili 2017
Nomi originali: consigli (rari) per lui e per lei
Tendenze nomi maschili 2017