Mamma > Nomi > Alessio

Alessio: significato, santo e origine del nome

Origine

Il nome Alessio deriva dal nome greco Alexandros poi trasformato nel latino Alexander.
Nomi simili: Alonso, Ali, Aloisio, Alexis, Aulo

Significato

Il significato del nome Alessio, essendo un derivato di Alessandro, deriva dal greco Alexandros a sua volta composto dall’unione dei due termini alexein, letteralmente "proteggere, difendere", e andros cioè "uomo", quindi è traducibile come "difensore degli uomini" o "protettore degli uomini". Proprio a causa del suo significato originario chi porta questo nome è generalmente una persona che, a primo impatto, può apparrire austera e dura ma che, in realtà, è dotata di un grande cuore. Portato a dubitare spesso di se stesso, Alessio necessita di incoraggiamenti continui per poter crescere dal punto di vista professionale ma, quando trova la giusta motivazione, si dedica alle sue occupazioni con tutta l’anima. Dotato di un forte senso di giustizia, poi, chi si chiama Alessio non ama gli scherzi e le prese in giro e si mostra collerico di fronte alle ingiustizie.

Sant'Alessio

L’onomastico di Alessio si festeggia il 17 di luglio in ricordo del confessore, e patrizio romano, Sant'Alessio che, dopo aver scelto la povertà, morì nel 412 a Costantinopoli ed è oggi il patrono dei pellegrini e dei viaggiatori.

Nomi dei personaggi famosi

Proprio come il suo omologo femminile Alessia, anche il nome Alessio ha conosciuto una grande popolarità nel corso degli anni Novanta ma, negli ultimi anni, sta vivendo una netta flessione in termini di diffusione. Malgrado questo, comunque, sono molti i personaggi famosi che si chiamano così come gli attori Alessio Boni e Alessio Vassallo, il calciatore Alessio Cerci, il campione di arti marziali Alessio Sakara e il cantante Alessio Bernabei, ex frontman dei Dear Jack.

Portafortuna

Colore:
blu
Numero fortunato:
8
Pietra preziosa:
topazio
Tendenze nomi femminili 2017
Nomi originali: consigli (rari) per lui e per lei
Tendenze nomi maschili 2017