0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Endoscopia: cos’è e come si fa

L’endoscopia è un esame medico che permette di esplorare alcune parti dell’organismo grazie all’aiuto di un tubo ottico luminoso.



Definizione

L’endoscopia è una tecnica medica che consiste nell’introdurre un piccolo tubo chiamato endoscopio all’interno di una cavità per visualizzarla. L’endoscopio viene introdotto nell’organismo dopo aver realizzato una piccola incisione e le immagini vengono riprodotte su uno schermo. Questa tecnica è utilizzata in caso di intervento a livello dell’addome, di cancro alla vescica o di ablazione di polipi.

Endoscopio

L’endoscopio è lo strumento che viene impiegato per effettuare un’endoscopia. Quest’esame permette di visualizzare diverse parti interne del corpo umano: bronchi, stomaco, ano, colon, ecc. Si tratta di un piccolo condotto flessibile munito, alla sua estremità, di una videocamera che permette di visualizzare le zone da esplorare facendo avanzare il tubo in tutta sicurezza, realizzando quindi una corretta diagnosi. L’endoscopio dev’essere manipolato solamente da un medico.

Funzione

L’endoscopia ha una duplice funzione: può essere utilizzata per diagnosticare una malattia oppure per operare un paziente. Grazie ad essa è possibile esplorare, tra le altre cose, l’esofago, lo stomaco, il colon, il retto, i bronchi, l’uretra, la vescica e perfino alcune articolazioni. L’endoscopia può essere realizzata tramite anestesia locale o generale, in un ambulatorio oppure in ospedale.

Endoscopia digestiva

L’endoscopia digestiva è un esame diagnostico il cui scopo è quello di esplorare gli organi dell’ apparato digerente ma è anche indicata talvolta per realizzare dei prelievi per una biopsia. A seconda dei casi, il medico introduce per via orale o anale un tubo lungo e sottile munito di una videocamera che permette per esempio di individuare la presenza di polipi o di tumori. Le complicazioni legate a questo tipo di esame diagnostico sono rare, tuttavia esiste un rischio, comunque non molto grave, di perforazione.

Foto: © ekipaj - Shutterstock.com

Potrebbe anche interessarti

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo