Eliminare i punti neri: rimedi e soluzioni

I punti neri sono l’incubo di tutte le donne. Che siano sul naso, sul mento o sulla fronte, è difficile rimuovere questi piccoli eccessi di sebo che ostruiscono i pori. Ecco come eliminarli.
 

Per eliminare i punti neri ci sono diversi rimedi, soprattutto naturali. © Evgeny Atamanenko 


Trattamento punti neri

I punti neri sono dei pori “tappati” da un eccesso di sebo, che si annerisce per ossidazione a contatto con l’aria. Ci sono diversi trattamenti per eliminarli, soprattutto quando la pelle non è tendenzialmente grassa di natura. Il problema si fa leggermente più complicato quando la cute è ricca di sebo in eccesso, cosa che comporta la ricomparsa del punto nero, spesso nella stessa sede o in parti diverse. Comunque il rimedio migliore rimane sempre la prevenzione.


Rimedi contro i punti neri

È essenziale detergere la pelle mattino e sera con un panno in microfibra, insistendo sulla zona T (fronte, naso, mento). È importante anche fare uno scrub due volte a settimana per rimuovere le cellule morte. Per regolare la produzione di sebo, adottate uno stile di vita sano: consumate frutta e verdura e limitate l'assunzione di grassi saturi, alcol e tabacco. Non dimenticatevi di struccarvi sempre, mattina e sera. Pulite la pelle con latte detergente e tonico, poi idratatela con una crema leggera e opacizzante. Se avete la pelle sensibile, usate un’acqua micellare, una lozione calmante e una crema lenitiva.


Come eliminare i punti neri

Quando troviamo un punto nero sul viso, è difficile resistere alla tentazione di strizzarlo. In realtà, è l'ultima cosa da fare se si vuole evitare di ritrovarsi con un brufolo o una cicatrice. Per rimuovere i punti neri in maniera efficace, bisogna innanzitutto dilatare i pori, mettendo il viso su una pentola d’acqua calda e coprendo la testa con un asciugamano. Aspettate almeno una quindicina di minuti. Poi, dopo aver avvolto gli indici con un fazzolettino pulito, premete delicatamente i pori, con entrambe le dita, per estrarre l’eccesso di sebo. Infine, applicate una lozione antibatterica per disinfettare e purificare la pelle. Evitate di toccare il viso con le mani, per non correre il rischio di propagare i germi. 


Cosa fare per i punti neri

Quando i punti neri sono troppi, ci sono due soluzioni. La prima: andare dal dermatologo, per una pulizia del viso profonda e mirata, in modo da eliminare temporaneamente il problema. La seconda: fare regolarmente delle maschere d’argilla, per purificare la pelle in modo che i punti neri si ripresentino con minore frequenza e alla fine, adattando anche uno stile di vita sano, riescano a sparire del tutto.


Come si tolgono i punti neri dal naso

C'è un rimedio naturale contro i punti neri sul naso e le impurità in generale ed è un vero portento: l'olio di rosmarino. Vero e proprio unguento "magico", va steso sul viso con l'aiuto delle dita, lasciandolo agire per almeno 10 minuti. Dopo di che, con un panno in microfibra umido si strofina delicatamente la zona del naso. Passatelo poi anche su tutto il viso, per ripulirlo dall'olio, sciacquandolo con acqua calda. Ripetete l'operazione almeno una volta a settimana. Adatto sia a chi ha la pelle grassa che per chi soffre di cute secca.


Metodi per togliere i punti neri

Altri metodi per eliminare i punti neri, soprattutto quelli sul naso, sono comunque efficaci. Ad esempio ci sono in commercio degli specifici patch, che si applicano sulla zona interessata, si inumidiscono e si lasciare agire, per poi rimuoverli. Anche la maschera peel-off è utilissima allo scopo, ma solo se usata con costanza ed abbinata ad una crema purificante. Il risultato è molto soddisfacente: dopo poco tempo la pelle è pulita, presenta una percentuale alta i punti neri eliminati e la cute è soffice e vellutata anche a tatto.


Leggi anche: Maschera punti neri: il fai da te che purifica la pelle

Annunci Google

Nessun commento per il momento.