Come conquistare una donna? Dicendole "sei bellissima"

Giulia Vola

Il fotografo turco Mehmet Genç ha girato il mondo alla ricerca dei sorrisi delle donne indigene che ha conquistato quando ha capito che "sei bellissima" era la chiave.

Sei bellissima”. Ecco come conquistare una donna. La reazione è la stessa, ovunque nel mondo: visi che s’illuminano, muscoli che si rilassano, occhi che si accendono, l’espressione che si trasforma in un trionfo endorfine. Non è felicità, è gioia spesso condita con un pizzico di sano e incredulo sarcasmo. Loredana Bertè, con la sua intramontabile hit (correva l’anno 1976), non c’entra niente, semmai il successo planetario di quella canzone dimostra che il complimento più semplice è quello che funziona di più da sempre per fare breccia nell’animo femminile


"Sei bellissima": la chiave per far sorridere le donne

Mehmet Genç è un fotografo turco che per quattro anni ha girato il mondo in lungo e in largo cercando di fotografare le comunità indigene, inseguendo un punto di contatto con un mondo molto diffidente verso la modernità e tutto ciò che lo rappresenta. Cercava ritratti di donna, cercava di fare in modo che sorridessero per lo scatto, il più delle volte senza riuscirci, finché ha trovato un canale di comunicazione immediato nel modo più diretto e, probabilmente, meno aspettato.

"Ho provato più volte a chiedere loro di sorridere in modo diretto, ma non ha mai funzionato” ha raccontato al Telegraph. L’illuminazione è arrivata quasi per caso: a San Cristobàl, un quartiere di Città del Messico: "Cercavo di scattare una foto, senza pensarci ho commentato ‘Sei bellissima’. Ne è venuto fuori un sorriso meraviglioso, carico di significati. In quel momento ho capito di aver trovato il mio progetto". Rivelando la chiave per la porta d’accesso all’animo delle sconosciute riluttanti.  

Mehmet ha studiato la frase nelle lingua delle tribù Arhuaco, una popolazione che vive sulla Sierra Nevada Colombiana. Poi è passato a quella degli Wayuu, sulle coste caraibiche, al Kichwa (una variante del Quecha parlato da moltissimi nativi sudamericani), e alla parlata dei Marubo, indigeni che vivono nel nord del Brasile. Risultato: You are so beatuful, il progetto del fotografo turco - parte del ampio Rotasiz Seyyah ovvero “nomade senza una strada tracciata” -, si è trasformato in una carrellata di donne di tutte le età che ha conquisto, con la sua spontanea immediatezza, chiunque abbia la fortuna di vederlo. Solo su Instagram ha raccolto 100mila follower

Tra i sorrisi c’è quello un po’ accartocciato della centenne colombiana Evangelina Pausaji, di Wayuu e quello dolce di Diomayda, 35 anni, di Arhuaco, nella Sierra Nevada e quello di Margarita, 74 anni ecuadoriana di Otavalo City che ogni giorno vende frutta al mercato, che è un’esplosione di autentica gioia. Insomma, al di là delle culture, delle latitudini e delle abitudini, “sei bellissima” è il complimento che conquista una donna. Di sicuro quello che le strappa un meraviglioso, incontenibile sorriso. Il resto è questione di savoir faire.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.