Business casual: significato del dress code per donne

Eleonora Chiais

Il business casual è il nuovo look vincente in quasi tutti gli uffici ma i suoi diktat stilistici sono chiari e definiti. Per conoscerli è indispensabile ricorrere alle regole del dress code.
 

Business casual: cos'è? La risposta arriva dalle regole del dress code in ufficio e spiega cosa è concesso e cosa no. © ANTONIO BALAGUER SOLER/123RF


Anche l'ufficio vuole il suo dress code tanto per le donne tanto per gli uomini. Il fatto, evidentemente, è ben risaputo ma sono in pochi a conoscere davvero le differenze stilistiche imposte dall'etichetta: che differenza c'è, per esempio tra business casual, business traditional e business best? Ecco qualche spiegazione chiarificatrice.
 

Cos'è il business casual?

Un look casual ma elegante che strizza l'occhio all'etichetta tradizionale reinterpretandola, però, all'insegna dei suggerimenti modaioli e - soprattutto - della comodità. Ecco, in pratica, lo stile business casual che, spesso confuso con il ben più disinvolto smart casual, è - in realtà - decisamente formalizzato. Indicato in modo particolare per gli ambienti di lavoro dinamici e poco austeri, questo stile è - in pratica - l'evoluzione del casual friday d'invenzione anglosassone e - a differenza del suo "antenato" stilistico - riguarda tutti i giorni della settimana. In pratica? In pratica prevede un look nel quale i colori non sono banditi mentre restano all'indice i jeans che, però, possono essere sostituiti con chino morbidi e sportivi o anche con pantaloni modello Capri. Via libera, poi, a vestiti e vestitini a patto che non prevedano gonne troppo corte o trasparenze troppo maliziose mentre il denim è decisamente sdoganato per la camicia e la giacca.


Business Traditional Attire, Business Best: che differenza?

Ben più formali, invece, sono sia il Business Traditional Attire sia - specialmente - il Business Best. Il primo, infatti, è l'abbigliamento tradizionale (come dice il nome stesso) per l'ufficio e si compone di tailleur o abiti midi per lei da abbinare a gioielli poco vistosi, tacchi medi e trucco leggerissimo. Attenzione, poi, al fit degli abiti prescelti: chi vorrà seguire alla lettera le regole di questo stile, infatti, non potrà cadere nella tentazione di indossare abiti troppo fascinati o dalle scollature troppo generose. Ancora più definito, infine, l'imperativo stilistico del Business Best che corrisponde, in sostanza, allo stile elegante e business per eccellenza. Riservato agli eventi lavorativi di rappresentanza, questo capitolo del dress code prevede pochissimi colori (grigio, blu o al massimo beige), da scegliere per un tailleur (gonna o pantalone, anche leggermente a zampa) e accostare rigorosamente a una camicia bianca, calze color carne e scarpe classiche. 

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.