Cenerentola al cinema è regina di stile

Eleonora Chiais
  • Tra riadattamenti ottocenteschi e tendenze di oggi il guardaroba di Cenerentola-Lily James, immaginato dalla costumista premio Oscar, conquista cinefili e fashion victim contagiando stilisti e designer all'insegna del "C'era una volta style".


    La costumista Sandy Powell ha immaginato per Cenerentola-Lily James un guardaroba ottocentesco e di tendenza.


    Mentre stanno suonando gli ultimi rintocchi prima dell’uscita nelle sale italiane della Cenerentola cinematografica, la pellicola ha già conquistato le fashion addicted. Il motivo è semplice. Lily James, nei (bellissimi) panni della sguattera destinata a diventare principessa, risplende sulle locandine proprio grazie al suo abito da sogno e anche la crudele Lady Tremaine, alias Cate Blanchett, sfoggia nel trailer un guardaroba invidiabile. 

    Sandy Powell, costumista d’eccellenza, non ha deluso le aspettative optando per abiti da favola a metà strada tra stile Ottocentesco e tendenze modaiole strettamente attuali. Le firme Made in Italy aggiungono un tocco di magia e strizzano l’occhio all’orgoglio patriottico. Sul set oltre alle scarpe della matrigna, disegnate da Ferragamo, ecco infatti i 20 abiti etichettati dalla sartoria romana Annamoda e richiesti, per le scene dei balli, direttamente dalla costumista premio Oscar. 

    Un nuovo motivo d’orgoglio per l’atelier del quartiere Prati che nel curriculum dei suoi settant’anni di attività annovera i costumi realizzati (anche) per Matrimonio all'italiana e Ultimo tango a Parigi ma ha vestito anche i protagonisti del recente La grande bellezza

    I sogni, insomma, son desideri chiusi in fondo… all’armadio. E a suggerirlo non è solo la maison romana e l'immaginazione di Miss Powell ma anche molti altri stilisti e designer che, contagiati dalla Cenerentola-mania, reinterpretano le fiabe classiche rendendo must have  gli abiti principeschi dei racconti tradizionali. Sulle passerelle quindi via libera alle strizzate d’occhio verso il guardaroba del “C’era una volta” tra abiti voluminosi e impalpabili, adatti alle Cenerentole di oggi, e scarpe nude look che citano la famosa decolleté di cristallo.



    Copyright foto: You Tube

  • Principesse moderne


    Luisa Beccaria per la moda Primavera/Estate 2015 immagina abiti romantici e seducenti.


    Impalpabile,regale e impreziosito da voile delicato. Ricorda quello che la fata madrinaHelena Bonham Carter regala alla disperata Cenerentola (restituendole diconseguenza la possibilità di partecipare al ballo) l’abito proposto da Luisa Beccaria per questa Primavera/Estate. Lungo fino ai piedi e ampio dalla vita in giù, è delicatamente contemporaneo grazie alla microscopica fantasia floreale che anima le pieghe del vestito rendendo il capo una scelta adatta alle romantiche principesse di oggi.

    Copyrightfoto:  Imaxtree.com

  • La scarpa giusta

    Swarovski ha disegnato le scarpine di cristallo per la pellicola e uno charm principesco dedicato a tutte.


    Cenerentolaè la prova “vivente”: la scarpa giusta può cambiare il corso di una vita.Partendo da questo spunto la Disney, in attesa del debutto sul grande schermodella pellicola con Lily James, Cate Blanchett e Richard Madden, ha sfidatonove designer a interpretare la mitica scarpina di cristallo rendendola unacalzatura adatta alla vita di tutti i giorni. Tra gli altri hanno rispostoJimmy Choo e Salvatore Ferragamo che, nel film Disney, ha firmato le calzatureindossate dalla temibile Lady Tremaine. Le scarpine di cristallo dellapellicola, invece, sono realizzate da Swarovski che, per le principesse del mondo reale, ha creato uno charm ad hoc.

    Copyrightfoto: Swarovski

  • C’era una volta la capsule collection


    Charlotte Olympia propone una capsule collection dedicata a Cenerentola.



    CharlotteOlympia interpreta il sogno di Cenerentola con una capsule collection dedicataalla principessa più amata dalle bambine. Al grido di “Dimentica la zucca eballa tutta la notte” ecco la scarpa “If the Shoe Fits!” completamentetrasparente e realizzata in PVC con una magica e brillante decorazione incristalli Swarovski. “Calzate queste scarpe esclusive nella vostra misura – silegge sul sito – e lasciategli fare il magico lavoro”. Nella collezione,disponibile in pre ordine on-line, non manca nemmeno “Pumpkin Pouch” la zucca che si trasforma, anziché in carrozza, in una preziosa pochette.

    Copyrightfoto: Charlotte Olympia Official Website

  • Colori sgargianti


    Anche la temibile e bellissima matrigna è attenta ai must di stagione tra guanti lunghi e colori sgargianti.


    Trai colori sgargianti e una grande attenzione per i dettagli anche il guardarobadella crudele Lady Tremaine si conferma in linea con le tendenze di stagione. Iguanti eleganti superano il gomito, come da diktat della Milano delpret-à-porter, mentre sulle capigliature appaiono i piumaggi tanto amati dalledive anni Venti e riproposti oggi per rendere più scherzosa la tendenzaflapper. La palette di colori sgargianti e delle linee precise, invece, ricordano lo stile visto sulla passerella Hermès alla Settimana della Moda parigina.

    Copyrightfoto: Kika Press

  • Fiori applicati


    Luisa Beccaria sfrutta le applicazioni floreali per rendere romantico e scherzoso l'abito lungo.


    Gli abiti eleganti si animano e diventano scherzosi grazie alla romantica applicazione di fiori a contrasto. Come fossero farfalle questi microscopicifiorellini sbocciano sul tulle e sul colletto scendendo fino alla gonnavoluminosa. Per questa primavera Luisa Beccaria ha immaginato di sfruttare le sovrapposizioni floreali per l’abito lungo vedo-non-vedo proposto su quella tonalità a metà strada tra il lavanda e il fiordaliso che caratterizza l’outfit da ballo di Cenerentola.

    Copyrightfoto: Imaxtree.com

  • Favole brillanti


    Packham per l'Autunno/Inverno immagina un abito fiabesco con il caratteristico scollo Princess.


    Ifiori non sono tra le vostre preferenze d’abbigliamento? Nessun problema:l’abito da favola può anche essere arricchito da preziosi punti luce. Jenny Packham (habitué dello stile principesco) ha immaginato una fiabesca riproposizione dell’abito dasera sulle tonalità del ceruleo leggero con un’alternanza di trasparenze e sovrapposizioniche raggiungono il loro apice sulla scollatura. Naturalmente taglio Princess.

    Copyrightfoto: Imaxtree.com 

  • C’era una volta oggi


    Alexander McQueen a Parigi si è lasciato influenzare dal guardaroba delle cortigiane ottocentesche.


    A disegnare il guardaroba perfetto per le principesse moderne ci ha pensato Alexander McQueen nel suo exploit alla Settimana della Moda di Parigi. Inpasserella largo alle contaminazioni ottocentesche e agli eccessi, visti sia suimateriali che sui tagli. Tra i maxi-abiti dal gusto un po’ dark ecco, però,alcuni capi più dichiaratamente romantici come l’abitino voluminoso sopra ilginocchio arricchito da voile leggermente sdrucite. Per vere dame metropolitane.

    Copyrightfoto: Imaxtree.com

  • Non solo Cenerentola


    Luisa Beccaria cita anche la storia di Biancaneve portando in pedana lo stile di Grimilde.



    Ma non è solo Cenerentola a influenzare la moda del momento. È ancora Luisa Beccaria la più fiabesca sulle passerelle ma, questa volta, il suggerimento arriva da "Biancaneve e i sette nani". Ecco, infatti, l'abito che si ispira al famoso colletto della perfida Grimilde portando il bavero in alto fino ad avvolgere il collo per rendere il profilo misterioso e distaccato. La particolarità della scelta cromatica total white si bilancia con il trucco marcato mentre lo scollo profondo rimanda alla linea dritta che divide i capelli in due metà. Per streghe cattive assolutamente fashion. 

    Copyright foto: Imaxtree.com 

  • Sogni sul catwalk


    Elie Saab alla Settimana della Moda di Parigi ha proposto una collezione romantica e fiabesca.



    Ultime in ordine di tempo ecco poi le suggestioni fiabesche viste a Parigi sulla passerella Elie Saab. Abiti lunghissimi e atmosfere oniriche per un guardaroba a metà strada tra quello della fata dei boschi e quello della perfida strega. Maxi-lunghezze e tessuti riccamente decorati contribuiscono a  disegnare la silhouette delle principesse di oggi che non vogliono rinunciare a una punta di romanticismo. In attesa del Principe Azzurro.

    Copyright foto: Imaxtree.com

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.