30 settimane di gravidanza

La redazione

La trentesima settimana di gravidanza, nella prima parte del terzo trimestre, è caratterizzata da un aumento graduale di peso per madre e feto.



Feto a 30 settimane

Continuando a crescere, il bimbo riduce il volume del liquido amniotico nel ventre della madre: durante la 30esima settimana di gravidanza misura 37 centimetri e pesa circa 1,8 kg. Muovendosi, il feto potrebbe iniziare ad acquisire la posizione che avrà durante il parto, cercando di rivolgere la testa verso le ossa pelviche della futura madre. 

Il cervello continua a svilupparsi senza fermarsi, dà l’impulso di apertura e chiusura degli occhi e facilita il processo di respirazione, che invece diventa più difficile per la madre a causa della pressione dell’utero sul diaframma: ma si tratta solo di una difficoltà momentanea che migliorerà nel corso delle settimane.


Ecografia di accrescimento

In questo periodo è necessario sottoporsi all'ecografia di accrescimento. Come sottolinea la Dott.ssa Julie Delesalle, Ostetrica libera professionista, è l'ultima delle tre ecografie obbligatorie ( la prima è quella di impianto e la seconda è l'ecografia morfologica) grazie alla quale si valuta la crescita del feto, prendendo le misure della circonferenza cranica, toracica, addominale e la lunghezza del femore, stimando un peso che, ricorda la Dottoressa Delesalle, può avere un margine di errore di 500 grammi. Con questo esame si valutano ancora una volta il funzionamento e il grado della placenta, se il feto è cefalico, cioè con la testa rivolta verso il canale del parto o podalico, con i piedi, dunque, rivolti verso l'utero. Anche se il feto fosse podalico, si ha tempo fino al travaglio per trovare la posizione corretta.

In questa settimana si potrebbe iniziare a seguire un corso preparto, diviso in minimo cinque incontri a seconda delle ASL. Il costo del il ticket varia dai 45 ai 50 euro, tutti a carico dei futuri genitori. In questi incontri si affrontano tematiche generali come il travaglio, il parto, l'allattamento e la cura del neonato. Molte ostetriche libere professioniste, ricorda la Dottoressa Delesalle, organizzano gli stessi corsi più o meno agli stessi prezzi di una ASL. 


Potrebbe interessarti anche: Tutte le settimane di gravidanza

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.