23 settimane di gravidanza

La redazione
Durante la ventitreesima settimana di gravidanza, nel secondo trimestre, è possibile avvertire qualche piccolo fastidio. La respirazione, ad esempio, è sempre più rapida e provoca stanchezza.


23esima settimana di gravidanza: la mamma

È importante, in caso di anemia, assumere integratori di calcio e ferro, in modo che il bambino sviluppi bene ossa e denti. L’anemia potrebbe svilupparsi durante la 23esima settimana di gravidanza dato che, producendo globuli rossi, il nascituro ha bisogno di ferro: se la futura mamma non ne assume a sufficienza, il piccolo dovrà attingere alle riserve. È consigliata, quindi, una dieta ricca di ferro a base di carne, uova, cioccolato (con moderazione) e cereali. Concordate il programma alimentare con il vostro medico.
È possibile che un po’ di angoscia influisca sulla qualità del sonno, reso già difficile dal volume della pancia. Per evitare l’insonnia è bene limitare le bevande eccitanti, come il caffè, anche perché il cuore e i polmoni lavorano già il doppio rispetto a prima dato che aumenta la circolazione del sangue e, di conseguenza, la sudorazione. 
La futura madre ha preso circa 6-7 kg; l’utero spinge sull’addome e arriva quasi a 4 cm sopra l’ombelico.

Feto a 23 settimane

Il bambino misura adesso 28 cm e pesa circa 700 g. La produzione di insulina comincia attraverso il pancreas e i polmoni si sviluppano sempre di più per consentire l’ottimale respirazione del bambino al momento della nascita. 

Potrebbe interessarti anche: Tutte le settimane di gravidanza

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.