Sesso all’aperto: 4 consigli per chi non ha paura del freddo

Elena Bianchi

Senza dimenticare che il sesso in pubblico è punibile dalla legge, ecco 4 spunti per fare l'amore all'aria aperta sfidando non solo occhi indiscreti ma anche il freddo. 

Fare l'amore in un bosco: amplessi focosi appoggiati agli alberi. © dandamanwasch/123RF


Sesso in pubblico: premesse

Sdoganato nell’estate 2017, con le decine e decine di coppie scoperte a fare sesso in pubblico che, oltre a colorare la cronaca italiana, sono rimbalzate di bacheca in bacheca (social), il sesso all'aperto è la risposta alle statistiche. Per la serie: nel Terzo Millennio se ne fa meno ma, per la felicità dei voyeur se ne vede di più.

Sia come sia prima di dare qualche spunto ai temerari che non temono il freddo dell’inverno, è bene ricordare che sebbene nel gennaio 2016 l’articolo 527 del codice penale relativo agli atti osceni in luogo pubblico sia stato riscritto e non preveda più la reclusione ma solo una multa (da 5mila a 30mila euro), se consumato “all’interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori e se da ciò deriva il pericolo che essi vi assistano” allora si rischiano dai 4 mesi ai 4 anni e sei mesi di carcere. Chiarito ciò, archiviato il sesso al mare o in piscina, ecco 4 spunti per abbandonarsi alla passione in barba al freddo.


Sesso sul tetto

Il consiglio arriva direttamente dalla nota sessuologa britannica Tracey Cox che, nell’elencare i 10 posti dove fare l’amore, consiglia di appartarsi sul terrazzo di un hotel: tra il gusto del proibito, il senso di libertà e la vista mozzafiato, l’amplesso potrebbe regalare orgasmi sorprendenti. Da sapere: se consumato di giorno, magari baciati dal sole in grado di stimolare il bioritmo e di certo sfidando ancora di più gli occhi indiscreti (a meno che non siate sul tetto più alto di tutti qualcuno che vi potrebbe vedere c’è sempre), l’esperienza è ancora più piccante.


Sesso in tenda

Un’escursione in tenda, sfidando il freddo, può trasformarsi in una vera e propria esperienza erotica in grado di accendere i bollenti desideri anche delle coppie annoiate. In stile vedo-non-vedo, il sesso consumato dietro a un telo sottile è perfetto per gli aspiranti esibizionisti, quelli che si eccitano all’idea di essere sentiti ma non sono ancora pronti ad essere guardati.


Sesso in auto? No, sul cofano

Se la letteratura 2.0 del sesso in auto accontenta tutti i gusti - dai più bucolici che su trovacamporella.com hanno a disposizione una mappa dettagliata dei posti migliori dove appartarsi, ai più estremi, amanti del dogging, che il sesso in auto lo fanno con gli sconosciuti in luoghi ad hoc -, è utile ricordare che il freddo non si vince solo avvinghiandosi all’interno dell’abitacolo ma anche sul cofano che, d’inverno, è anche riscaldato.


Fare l’amore in piedi

In campagna o in un bosco, fare l’amore immersi nella natura ha un sapore primordiale. A meno che non siate muniti di telo dove sdraiarvi, per non patire il freddo, una delle posizioni migliori per il sesso è quella in piedi, appoggiati a un albero: frontali o a pecorina a seconda dei gusti. Escamotage che oltre a soddisfare i sensi permette anche una rapida fuga in caso di pericolo che, in natura non si materializza solo quando arrivano occhi indiscreti ma anche se i curiosi hanno 4 zampe.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.