Posizione del missionario, come si fa? Istruzioni e varianti

Elena Bianchi
Il missionario (e tutte le sue varianti) è la posizione più antica e praticata nel mondo. Ecco tutto quello che c'è da sapere per non annoiarsi mai.
Nella posizione del missionario l'uomo sta sopra la donna: numerose, però, le varianti. © Katarzyna Białasiewicz/123RF

Il missionario: premesse
La donna supina, l'uomo sopra di lei: è la posizione del missionario, la più antica e praticata dall'umanità, per altro nel podio - medaglia di bronzo per gli uomini e d'oro per le donne - di quelle predilette per per raggiungere l'orgasmo. Soprattutto alla luce delle varianti - che suggeriscono diverse angolazioni tra i corpi degli amanti in grado di soddisfare tutte le esigenze - e delle prospettive. Per chi decide di sperimentare il sesso tantrico, la missionaria è il primo step di un lungo amplesso all'insegna del reciproco piacere.
 

Angolo retto: punto G e gravidanza

La prima variante del missionario è quella ad angolo retto: la donna è supina mentre l'uomo, inginocchiato tra le sue gambe, con il busto eretto, le solleva le cosce così da creare un angolo a 90 gradi tra i due corpi uniti. In questo modo il pene stimola direttamente il punto G, rivelandosi una delle più efficaci per raggiungere il climax. Inoltre, è perfetta per fare l'amore in gravidanza, dal momento che lascia il ventre libero.


Bicicletta: intensi orgasmi

La bicicletta è una delle posizioni varianti del missionario in grado di regalare intensi orgasmi in virtù della stimolazione diretta del clitoride grazie alla perfetta angolazione tra i corpi: la donna, supina, è sollevata sui gomiti e tiene le gambe sollevate mentre l'uomo, sopra di lei, ha le braccia tese e la penetra con movimenti oscillatori.


Posizione farfalla, aratro e altalena 

Se l'amore non si fa da sdraiati, allora le varianti alla missionaria sono la posizione farfalla, altalena e l'aratro. Nella prima la donna è supina, con le natiche al bordo (di un tavolo) e le gambe che corrono lungo il busto dell'uomo in piedi, di fronte a lei, intento a sollevare il bacino di lei per variare l'angolatura della penetrazione. Nella posizione dell'aratro, invece, le gambe incrociate della donna cingono la schiena del partner. Nell'altalena, infine, la donna è supina ma al bordo di un letto, le punte dei piedi toccano terra e l'uomo è inginocchiato tra le sue gambe.


Missionario (acrobatico): ponte e culla

Gli uomini fisicamente prestanti possono sperimentare la posizione culla: con solo le mani e la punta dei piedi appoggiati a terra, il corpo è sospeso e la penetrazione è sensuale ed erotica attraverso movimenti oscillatori.
Le donne particolarmente elastiche, invece, possono sperimentare la posizione del ponte: partendo da sedute, a cavalcioni sull'uomo, s'inarca la schiena all'indietro, fino a sfiorare terra con la testa. Variante complessa ma in grado di regalare intensi orgasmi: mentre l'uomo conduce la danza e soddisfa il suo istinto voyeur, la donna beneficia della stimolazione diretta del clitoride.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.