Primo giorno di scuola: consigli per bambini (e mamme)

Eleonora Chiais
  • Il rientro a scuola è alle porte: come preparare i bambini al primo giorno tra i banchi? Ecco consigli, trucchi e suggerimenti per preparare anche le mamme al suono della prima campanella.

    Come affrontare il primo giorno di scuola? Parlando, concedendo autonomia e soprattutto supportando i più piccoli.


    Arriva settembre, arrivano i nuovi calendari scolastici e con loro ecco anche il 
    rientro a scuolaCome preparare i bambini al nuovo anno scolastico? I consigli, naturalmente, variano a seconda dell’età, e quindi delle prove che si dovranno affrontare seduti tra i banchi, ma alcuni suggerimenti di massima possono andare bene per scolari di tutte le età. 

    Per iniziare meglio partire in anticipo, evitare di spaventare con obblighi e divieti e garantire sempre la totale disponibilità a discutere i dettagli (anche piccoli) della giornata scolastica. Ma non solo, ecco le nostre dritte per aiutare i piccoli di casa a iniziare l’anno scolastico con grinta, entusiasmo ed energia.

    Copyright foto: Fotolia

  • Prima dell'inizio: parco giochi!

    Aspettando il primo giorno di scuola portate spesso i bambini al parco giochi: stare con i loro coetanei li aiuterà a condividere con altri le attenzioni degli adulti.


    In attesa della prima campanella del nuovo anno scolastico abituate i piccoli di casa a trascorrere del tempo con i loro coetanei specialmente se sono figli unici e se hanno trascorso l'estate a stretto contatto con la mamma o il papà. Via libera, quindi, ai pomeriggi da trascorrere ai parchi giochi: in questo modo i bambini - specialmente quelli più piccoli - si abitueranno all'idea di dover condividere le attenzioni degli adulti.

    Copyright foto: Andres Rodriguez/123rf
  • Preparate lo zaino in anticipo

    Preparate in anticipo lo zaino per il primo giorno di scuola: avere tutto pronto aiuterà i piccoli a partire con il piede giusto.


    Concedetevi un pomeriggio di shopping prima dell'inizio della scuola e iniziate a preparare lo zaino con quaderno, diario, portapenne e qualche accessorio originale. Partire preparati, e supportati da un quadernernino o da una penna "un po' speciali", aiuteranno i piccoli di casa a sentirsi pronti per affrontare il nuovo anno che li aspetta. 

    Copyright foto: Joshua Resnick/123rf 
  • Conoscere la scuola

    Visitate la scuola oppure, se è troppo tardi, fate una “gita” all’esterno dell’edificio.


    Se si è ancora in tempo l’ideale è quello di riuscire ad accompagnare il bambino a
    vedere la propria scuola futura. Se il tempo stringe e le visite alla struttura non si possono più fare, ci si può accontentare di una gita turistica all’esterno dell’edificio. Vedere cosa lo aspetta aiuterà i più piccoli a non farsi trovare impreparati.

    Copyright foto: Fotolia

  • Giocare d’anticipo con le abitudini dell'anno scolastico

    Impostate in anticipo i nuovi orari di modo che il primo giorno il bambino non sia stanco. 


    Manca ancora qualche giorno quindi è il momento adatto per iniziare ad impostare le abitudini dell’anno scolastico. Basta serate in piedi fino a tardi e risvegli sonnolenti a metà mattina. Giocare d’anticipo permetterà di “riprendere il giro” e di non arrivare al primo giorno di scuola come sonnambuli (con in mano ancora la tazza del latte).

    Copyright foto: Fotolia

  • Spiegategli come passeranno le giornate a scuola

    Spiegate al bambino come saranno le sue giornate in classe raccontandogli, per sommi capi, cosa farà.


    Se si tratta di un debutto assoluto, come il primo giorno alle scuole elementari o l’inserimento alla scuola materna,
    preparate i bambini a quello che li aspetta. Spiegategli con calma come trascorreranno le giornate a scuola e, soprattutto se i piccoli non hanno frequentato l’asilo nido, abituateli all'idea di stare tutto il giorno in compagnia dei loro coetanei.

    Copyright foto: Fotolia

  • Look da primo della classe

    Scegliete insieme l’abbigliamento per il primo giorno: servirà a renderlo più responsabile.


    Sarà forse più facile con le bambine ma nulla esclude di provarci anche con i maschietti. Per responsabilizzare i futuri scolari provate a scegliere con loro l’
    abbigliamento che indosseranno il primo giorno di scuola e poi mettetelo in ordine nell’armadio di modo che i bambini possano rivederlo e mostrarlo a nonni, zii e amici.

    Copyright foto: Fotolia

  • Parlate dei vostri ricordi scolastici

    Preparate il bambino al primo giorno di scuola raccontandogli le vostre esperienze in classe.

     
    Il primo giorno di scuola è sempre importante perché rappresenta un nuovo inizio e il punto di partenza di una situazione che poi,al trascorrere delle settimane e dei mesi, diventerà la quotidianità. Per rendere il tutto più piacevole parlatene con i vostri figli chiedendo loro che cosa si aspettano e che cosa gli piacerebbe ma anche raccontandogli i vostri ricordi scolastici.

    Copyright foto: Fotolia

  • Un amico in classe

    Un piccolo pupazzetto da tenere in tasca farà compagnia a scuola nei momenti di nostalgia.


    Andate alla ricerca di un piccolo compagno di giochi, magari un pupazzetto in formato mignon ma anche una bella pinza per capelli, e consegnatela ufficialmente al vostro pargolo. Potrete spiegargli che questo oggetto è un po’ magico e che potrà tenerlo nelle tasche per avere un po’ di compagnia a scuola quando sentirà la mancanza di mamma e papà.

    Copyright foto: Fotolia

  • Foto del primo giorno

    Non dimenticate di documentare con foto e video il primo giorno di scuola.


    Quando il momento fatidico arriverà è
    vietato dimenticarsi di documentare questo giorno importante. Una bella foto o il video della mattina del primo giorno di scuola sarà un documento importantissimo per tutta la vita scolastica (e non solo) del bambino!

    Copyright foto: Fotolia

  • Parola d’ordine: autonomia

    Dopo tutte le rassicurazioni del caso permettetegli di vivere l’esperienza in modo autonomo.

     
    Il primo giorno di scuola è un momento importante anche per le famiglie perché dimostra che il piccolo di casa ormai non è più tanto piccolo ed è pronto ad essere inserito in una vera e propria comunità. Per questo, dopo tutti i discorsi e gli incoraggiamenti, è indispensabile concedere ai pargoli l’autonomia di cui hanno bisogno spronandolo a vivere questa esperienza in modo indipendente.

    Copyright foto: Fotolia

  • Festeggiamo il primo giorno di scuola!

    Al rientro a casa preparategli il suo piatto preferito e dategli modo di raccontare i dettagli del primo giorno.


    Il primo giorno è passato e il piccolo ha tante cose da raccontare. Per offrirgli tutta l’attenzione che merita, organizzate una festicciola in famiglia invitando i cuginetti, i nonni, gli zii e magari preparando il suo piatto preferito. In questo modo si sentirà importante e potrà ripercorrere i momenti importanti della giornata circondato dai suoi affetti. Il risultato? Si sentirà ancora più forte per affrontare il secondo giorno, poi il terzo e tutti quelli successivi.

    Copyright foto: Fotolia

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.