Guess

La redazione

I quattro fratelli Marciano, Georges, Maurice, Armand e Paul, crescono in Algeria, per poi trasferirsi in Francia. Sognando fama e successo, decidono di lanciare la loro azienda di pret-à-porter. Cominciano a farsi conoscere a Marsiglia e dintorni, ma è negli Stati Uniti che fanno fortuna.

Nel 1981, i Marciano partono per la California: è l'inizio del loro sogno americano. Colpiti da una campagna pubblicitaria di una famosa catena di fast food, su cui campeggia la scritta “Guess?”, i quattro fratelli scelgono questo nome per il loro marchio.

All'epoca, i jeans sono giudicati basic e poco fashion. Guess decide di reinventarli proponendo dei capi scoloriti e stonewashed, aderenti, con motivi cuciti a mano. Uno dei loro primi modelli è il jeans Marylin, dotato di tre zip. Il grande magazzino Bloomingdale’s accetta di venderne qualche paio; inaspettatamente, i jeans Guess vanno a ruba, e i giornalisti gridano al best-seller.

Inizia così l'ascesa del marchio, che si lancia nel prêt-à-porter a tutto tondo, per uomo, donna e bambino. La griffe propone capi d'abbigliamento, accessori, scarpe, bijoux e occhiali da sole, senza dimenticare i profumi.

Nel corso del tempo, il brand ha conservato la sua immagine sexy, audace e fresca, con qualche tocco rock. Un'immagine enfatizzata dalle campagne pubblicitarie, per cui hanno posato alcune celebri top model. Claudia Schiffer, Eva Herzigova, Laetitia Casta, solo per citarne alcune, si sono trasformate in moderne Marylin e Brigitte Bardot, davanti all'obiettivo di grandi fotografi.

Annunci Google

Nessun commento per il momento.