App gravidanza: e se il nome lo scegliesse il bebè?

Eleonora Chiais

Scegliere il nome per il bambino in arrivo è sempre un’enorme responsabilità: con la giusta app della gravidanza, Kick To Pick, l’incombenza passa… direttamente al bebè.
 

Tra le app più divertenti per la gravidanza c'è Kick To Pick che permette ai futuri genitori di delegare al bambino la scelta del suo nome. © Vadim Guzhva/123rf


Tra nomi di tendenza, quelli più diffusi, quelli d’ispirazione medievale e le alternative più classiche scegliere il nome per il nascituro sembra un’impresa impossibile? Ecco la app della gravidanza che fa per voi! L’applicazione riservata ai futuri genitori indecisi, infatti, si chiama Kick To Pick e, disponibile - a pagamento a 0,79 £, per iOS - si può scaricare sia su iPad che su iPhone e, sostanzialmente, delega al feto l’ultima parola in fatto di onomastica. 

 

Kick To Pick: come funziona?

Sembra fantascienza ma non lo è affatto. Kick To Pick, infatti, permette, in buona sostanza, di far scegliere direttamente al bambino quale sarà il suo nome e lo fa registrando il suo livello di soddisfazione a fronte di una lista predefinita di possibilità che vengono elencate direttamente dal dispositivo e che vengono giudicate dal bebè tramite i movimenti fetali che - dopo essere stati registrati attraverso l’applicazione - sono infine restituiti ai futuri genitori in forma di classifica di gradimento.

Ma, in concreto, come funziona? Molto semplicemente. In pratica, dopo aver scaricato la app, appare sul dispositivo un elenco di nomi (sia maschili che femminili) tra i quali è possibile scegliere i più interessanti implementando poi, eventualmente, l’elenco delle scelte con una shortlist di alternative personalizzate. Poi, dopo aver definito la top ten, si dovrà posizionare lo smartphone (avendo l’accortezza di passarlo in modalità aerea per non “disturbare” con eventuali suoni o vibrazioni esterni la “scelta” del piccolo) o il tablet sul pancione e inizierà il vero e proprio divertimento. L’applicazione, infatti, darà il via ad un countdown e, pronunciando i nomi ad alta voce, il sistema registrerà i calcetti e i movimenti del feto: il nome che registrerà il maggior entusiasmo in termini di saltelli e capriole sarà quello preferito dal bebè.

Non condividete la decisione? Nessun problema, l’esperimento infatti si potrà ripetere più e più volte. Almeno fino a quando genitori e bambino non si troveranno d’accordo!
 

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.