Angelina Jolie e il divorzio da Brad Pitt: "Tutta colpa mia"

Eleonora Chiais

"Tutta colpa mia": Angelina Jolie fa retromarcia sul suo divorzio da Brad Pitt e - dopo le accuse all'ex marito - non esita a lanciarsi in un tardivo mea culpa.
 

Angelina Jolie, a più di un anno dall'addio a Brad Pitt, torna a parlare del divorzio e si assume la sua dose di responsabilità: "Tutta colpa mia". © Kika Press


Le colpe non stanno mai tutte da una parte sola e, a confermarlo, ci pensa anche Angelina Jolie. La diva, più di un anno dopo l'addio a Brad Pitt, torna a parlare del divorzio e, per la prima volta, si carica della sua dose di responsabilità.

La Jolie - racconta lei stessa in un'intervista a The Hollywood Reporter - ha riposto le speranze di salvare il suo matrimonio nella pellicola By The Sea che, massacrata dalla critica e poco fortunata al botteghino, ha voluto con tutto il cuore. "Ci siamo incontrati lavorando insieme e abbiamo lavorato bene insieme - ha spiegato -. Volevo che facessimo un lavoro serio insieme, ho pensato che sarebbe stato un buon modo per comunicare. In un certo senso lo era, e in qualche modo abbiamo imparato alcune cose".

Peccato, però, che non sia bastato perché, ricorda ancora Angelina, "c’era una pesantezza durante quella situazione… non era causata dal film, era qualcosa con cui avevamo a che fare". Da lì alla rottura definitiva sono passati alcuni mesi e poi sono arrivate le pubbliche accuse, le confessioni di Brad sul suo problema con l'alcool, le richieste di Angelina per l'affidamento esclusivo dei figli e quindi, infine e finalmente, la quiete dopo la tempesta. 

Adesso i rapporti tra loro sono più distesi e anche Angelina può ripensare al passato con maggior chiarezza, prendendosi anche la sua dose di responsabilità, e preparandosi ad affrontare il domani con una serenità e una consapevolezza maggiore. Finalmente.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.