Quando un uomo ha l'influenza, soffre più di una donna

Cristina Piotti

Quando lui ha la febbre, sta molto peggio di una donna con l’influenza. Quella che si pensava essere una semplice barzelletta, è invece una realtà: uno studio appena pubblicato lo proverebbe.
 

Un uomo con 37 di febbre, si dice scherzando, si lamenta come se fosse moribondo.  © Katarzyna Białasiewicz / 123RF


Influenza: uomini e donne, battute a parte, non sono uguali di fronte alla febbre, al mal di gola e agli occhi rossi. Lo dimostra una ricerca australiana che ha analizzato il sistema di difesa del nostro corpo, quello immunitario.

Andando a toccare un vecchio stereotipo, per il quale quando una donna s’ammala, affronta tutto quel che ne consegue, magari cercando di continuare a contribuire alla routine casalinga e a badare ai figli. Un uomo raffreddato, invece, secondo lo stesso stereotipo, si comporta senza mezzi termini come se fosse moribondo.

Per determinare la questione, la canadese Memorial University di Newfoundland ha lavorato ad uno studio, appena pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica British Medical Journal. Secondo i risultati, la risposta del sistema immunitario maschile è più debole e, quindi, gli uomini accusano i sintomi influenzali in maniera più forte.

Non è chiaro il motivo, che potrebbe risiedere in un meccanismo ormonale, quindi potrebbero essere gli estrogeni a proteggere le donne, oppure il testosterone ad abbassare le difese maschili. Sia quel che sia, una prova in più ora c’è. Non resta che sperare che qualcuno non la usi come scusa per gemere, da sotto le coperte, ancora più forte. 

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.