Candidati Golden Globe 2018: l'Italia in gara sogna in grande

Giulia Vola

Le pellicole Chiamami con il tuo nome, The Young Pope ed Ella & John - The Leasure seeker portano l'Italia ai Golden Globe 2018: ecco tutte le candidature.

Timothe’e Chalamet, Luca Guadagnino, Armie Hammer: Call me by Your Name ha ricevuto 3 nomination ai Golden Globe 2018. © Kika Press


Il cinema italiano sogna i Golden Globe 2018. Lo fa grazie a Luca Guadagnino, regista di Call Me By Your Name - Chiamami con il tuo nome, la pellicola già in corsa per gli Oscar, per i Critics' Choice Awards e ora pure per i Golden Globe, dove ha ricevuto 3 candidature prestigiose: miglior film drammatico, migliore attore protagonista (Timothe’e Chalamet) e migliore non protagonista (Armie Hammer).

Non solo: a far sognare l'Italia ci sono anche Paolo Virzì - regista di Ella & John - The Leasure seeker, interpretato da una Helen Mirren nominata tra le migliori attrici protagoniste di una commedia -, e Paolo Sorrentino che con il suo The Young Pope ha aggiudicato a Jude Law la candidatura a miglior attore. Insomma, c'è grande trepidazione per il cinema tricolore, ecco perché, nell'attesa di conoscere i vincitori il prossimo 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, è bene sapere le principali candidature per conoscere i principali sfidanti dei concorrenti nostrani.


Golden Globe 2018: Guillermo del Toro pigliatutto

In testa alla classifica delle nomination, però, c'è ancora lui, il regista messicano Guillermo del Toro che con il suo The Shape of Water, il fantasy già vincitore del Leone d'Oro a Venezia '74, ha incassato 7 candidature ai Golden Globe: miglior film drammatico, miglior regista, miglior attrice (Sally Hawkins), miglior attrice non protagonista (Octavia Spencer), miglior attore non protagonista (Richard Jenkins) e miglior colonna sonora originale. Lo tallonano, fermi a 6 nomination, le pellicole di Steven Spielberg (The Post) - miglior regista, miglior attrice (Meryl Streep), miglior attore (Tom Hanks), miglior sceneggiatura e miglior colonna sonora originale - e di Martin McDonagh (Three Billboards Outside Ebbing, Missouri), candidata a miglior film, miglior regista, miglior attrice (Frances McDormand), miglior attore non protagonista (Sam Rockwell), miglior sceneggiatura e miglior colonna sonora originale.


Migliori attori: i nominati ai Golden Globe 2018

A proposito di Miglior interprete, l'attore di Call me by your name, Timothe’e Chalamet, se la vedrà con Robert De Niro (The Wizard of Lies), Kyle MacLachlan (Twin Peaks), Ewan McGregor (Fargo) e Geoffrey Rush (Genius), viceversa, il collega Armie Hammer nella categoria dei Miglior attori non protagonisti, si contende il titolo con Willem Dafoe (The Florida Project), Richard Jenkins (The Shape of Water), Christopher Plummer (All the Money in the World) e Sam Rockwell (Three Billboards Outside Ebbing, Missouri). Tra le donne protagoniste si sfideranno Jessica Chastain (Molly’s Game), Sally Hawkins (The Shape of Water), Frances McDormand (Three Billboards Outside Ebbing, Missouri), Meryl Streep (The Post) e Michelle Williams (All the Money in The World).


I registi da Golden Globe: le candidature

Tra i registi, invece, si contendono il titolo i già citati Guillermo Del Toro, Martin McDonagh e Steven Spielberg e poi Christopher Nolan, autore di Dunkirk, e Ridley Scott, con All The Money In The World, la pellicola rifatta sostituendo Kevin Spacey con Christopher Plummer.


Golden Globe e tv: le serie in cinquina

A proposito di tv, invece, il Golden Globe della miglior serie drammatica andrà a una della cinquina composta da The Crown, Game of Thrones, The Handmaid’s Tale, Stranger Things e This Is Us; le nomination alle attrici protagoniste di serie tv sono invece andate a Caitriona Balfe (Outlander), Claire Foy (The Crown), Maggie Gyllenahall (The Deuce), Katherine Langford (13 Reasons Why) e Elisabeth Moss (The Handmaid’s Tale). Tra i colleghi maschi, la cinquina dei protagonisti da Golden Globe ha nominato Jason Bateman (Ozark), Sterling K. Brown (This Is Us), Freddie Highmore (The Good Doctor), Bob Odenkirk (Better Call Saul) e Liev Schreiber (Ray Donovan). Infine, tra le miniserie, sono in corsa Big Little Lies, Fargo, Feud: Bette and Joan, The Sinner e Top of the Lake: China Girl

Annunci Google

Nessun commento per il momento.