Adamo Dionisi, l'attore di Suburra, arrestato a Viterbo

Eleonora Chiais

Adamo Dionisi, l'attore capo degli zingari nella serie tv Netflix Suburra, è stato fermato dalla polizia dopo aver messo a soqquadro una camera d'hotel e alzato le mani su una donna. Il processo si terrà il prossimo 19 gennaio.
 

Il protagonista di Suburra, Adamo Dionisi, fermato a Viterbo dopo aver messo a soqquadro una stanza d'hotel e aver aggredito la donna che era con lui. Il processo si terrà il prossimo 19 gennaio. © Kika Press


Notte di follia in un noto albergo termale di Viterbo per l'attore Adamo Dionisi. Il protagonista di Suburra, infatti, è stato fermato dalla polizia dopo che ha messo a soqquadro una stanza d'hotel aggredendo la donna che era con lui.

Probabilmente dopo aver consumato massicce dosi di alcol durante la serata, stando alle prime ricostruzioni, l'attore - che aveva iniziato a studiare recitazione nel carcere di Rebibba dove si trovava in seguito ad un arresto per droga - avrebbe dato in escandescenze e l'intervento delle forze dell'ordine nella struttura sarebbe avvenuto a causa delle segnalazioni ricevute dall'hotel.

Dionisi, che si era recato nell'albergo per concedersi un periodo di relax prima di iniziare le riprese di un film in Francia, si è presentato - come riporta Il Messaggero - davanti al giudice Gaetano Mautone che, dopo un lungo interrogatorio, ha convalidato il fermo rimettendo l'uomo in libertà e convocandolo per il processo il prossimo 19 gennaio ma disponendo il divieto assoluto di avvicinarsi alla donna della quale non è stata resa nota l'identità.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.