50 operazioni per diventare Angelina Jolie: una bufala!

Giulia Vola

Sahar Tabar, 19enne iraniana, è diventata virale quando ha raccontato di essersi sottoposta a 50 operazioni per diventare come Angiolina Jolie. Peccato che fosse solo una bufala costruita ad hoc con trucchi e Photoshop.
 

Un post condiviso da sahar.-.tabar (@sahar.tabar2017) in data:


Iraniana di Teheran, Sahar Tabar ha diciannove anni ed è diventata celebre world wide raccontando al web di essersi sottoposta a 50 operazioni di chirurgia estetica. L'obiettivo dichiarato di questa social star sparata nel gotha delle celebrità virtuali a tempo record? Diventare come Angelina Jolie.

E nell'epoca dei social network per immagini largo al supporto fotografico per dimostrare i progressi che, raccontava lei, erano tutti frutto del bisturi e della dedizione. Addio - diceva - al visino infantile della ragazzina con i capelli a caschetto, il nasino alla francese e i lineamenti morbidi ed ecco apparire la caricatura (2.0) di Angelina Jolie, il suo idolo, la donna per cui diceva ai follower "farebbe di tutto, pur di assomigliarle". E di tutto raccontava lei di star realmente facendo, ovviamente senza senza badare a spese e - altrettanto chiaramente - senza farsi scoraggiare nemmeno da una dieta quantomai rigida che, spiegava la giovane tra il serio ed il faceto, le aveva permesso di perdere addirittura 40 chili. Già.

"Peccato" però che non ci fosse nulla di vero e che la somiglianza - oggettivamente notevole per quanto indubbiamente caricaturale, in stile sposa cadavere (o "zombie", come l'hanno etichettata in tanti) - Sahar Tabar l'avesse ottenuta con un sapiente mix di photoshop e trucchi che le avevano permesso di mostrare al popolo del web la sua personale interpretazione di Angelina Jolie con tanto di zigomi iper affilati, naso all'insù, labbra carnose, occhi blu e pelle diafana. Una metamorfosi dalla quale, però, era facile uscire con l'ausilio di qualche salvietta struccante e di parecchi CTRL+Z.

Insomma, solo una bufala, e la giovane Sahar Tabar (lontanissima dal sognare un destino simile a quello dell'aspirante Barbie Angelica Kenova o dell'aspirante donna opera d'arte Pixiee Fox)  si è solo divertita con l'altrui ingenuità 2.0. Una creduloneria che le ha regalato (quasi) 400mila follower oltre al famoso quarto d'ora di celebrità globale. Sotto a chi tocca!

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.