Anna Graham, Wendy Riss: Dustin Hoffman accusato di molestie

Giulia Vola

Prima la scrittrice  Anna Graham Hunter poi la sceneggiatrice e produttrice tv Wendy Riss Gatsiounis hanno accusato di molestie Dustin Hoffman. L'attore ha negato.

Dustin Hoffman e la seconda moglie, l'imprenditrice Lisa Gottsegen. © Kika Press


Dopo i registi Harvey Weinstein e James Toback e dopo l’attore Kevin Spacey, l’accusa di molestie investe Dustin Hoffman. Proprio lui, l’attore premio Oscar - per Kramer contro Kramer e Rain Man - L'uomo della pioggia - e vincitore, nel 1996, del Leone d'oro alla carriera. L’attore “sobrio, flemmatico, energico", per usare le parole del Dizionario del cinema; il due volte marito - dal 1969 al 1980 della collega Anne Byrne e dal 1980 ad oggi dell'imprenditrice Lisa Gottsegen - e il sei volte padre - due figli con Anne, di cui una adottata e quattro con Lisa - che, secondo le accuse della scrittrice Anna Graham Hunter e della sceneggiatrice e produttrice tv Wendy Riss Gatsiounis, ha tutt’altra tempra. Triviale, più che charmante.

Per la serie: “Una mattina sono andata nel suo camerino a prendere l’ordine per la colazione - scrive la Graham Hunter in una nota inviata ad Hollywood Reporter - : mi ha guardato, mi ha sorriso, si è preso il suo tempo. Poi mi ha detto: ‘Vorrei un uovo sodo…e un clitoride alla coque’. Il suo staff è scoppiato a ridere. Io sono rimasta senza parole. Dopo sono andata in bagno a piangere”. I fatti descritti risalirebbero al 1985, quando l’allora aspirante scrittrice era solo una stagista 17enne sul set di Morte di un commesso viaggiatore.

Un’esperienza che durò 5 settimane che la Graham Hunter documentò in una serie di note che poi inviava alla sorella. Una cronaca che oggi scotta: “Mi ha chiesto di fargli un massaggio ai piedi, era il mio primo giorno sul set”. Oppure: “Oggi, mentre lo accompagnavo alla sua limousine, mi ha toccato il sedere quattro volte”. L’allora 17enne, però, reagisce - “Ogni volta l’ho colpito, duramente, e gli ho detto che è un vecchio sporcaccione” - e si confida con i piani alti che le consigliano di “sacrificare” la morale a vantaggio della produzione. Così (anche) la Graham Hunter tace, ma (nemmeno lei) dimentica, aspettando il momento giusto: l’autunno 2017, quello in cui ad Hollywood tutto cambiò.

Non passano 24 ore dalla bomba lanciata da Hollywood Reporter che Hoffman risponde: “Ho il massimo rispetto delle donne e mi fa sentire terribilmente male sapere che qualcosa che ho fatto possa averla messa a disagio. Mi dispiace. Non riflette la persona che sono”. Le acque, tuttavia, non si calmano per nulla, anzi.

Poche ore dopo, su Variety, si fa avanti Wendy Riss Gatsiounis denunciando ciò che avrebbe subito nel 1991, ai tempi in cui era un’esordiente autrice teatrale. Il condizionale è d’obbligo perché attraverso un portavoce Hoffman ha dichiarato di non ricordare nulla in merito. Sia come sia, secondo Riss Gatsiounis, l’attore fece le sue avance quando s’incontrarono per discutere l’eventuale adattamento della sua commedia - A darker purposeper - il grande schermo.

Durante il primo appuntamento si parlò di lavoro, era presente anche Murray Schisgal, sceneggiatore di Tootsie che, tuttavia, tra una frase e l’altra, le domandò se avesse un compagno. Durante il secondo, invece, di lavoro non si parlò quasi per nulla. “Wendy, ha mai avuto un incontro intimo con un uomo di oltre 40 anni?”, le avrebbe domandato Hoffman, di 30anni più grande. “Non lo dimenticherò mai”, racconta ora, ricordando quegli attimi: “Fece un passo indietro, aprì le braccia e aggiunse: ‘Sarebbe un nuovo e intero corpo ad esplorare’”. Hoffman le avrebbe poi proposto di andare a fare shopping in un hotel lì vicino, Schisgal le avrebbe suggerito di accettare. Lei, però, declinò l’offerta: Hoffman girò i tacchi, mentre Schisgal le confessò: “Guarda, proprio non siamo interessati alla tua sceneggiatura”.

Insomma, la valanga staccata dall’ex Re di Hollywood Weinstein e (soprattutto) la reazione dell’Academy che nel radiarlo dall’associazione che assegna le statuette ha sancito la fine di un’era, ha innestato un vero e proprio terremoto nell’animo delle donne che hanno subito avance sgradite e pesanti. Stay tuned

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.