Lo zio di Kate Middleton in tribunale: pugni alla moglie

Eleonora Chiais

Accusato di aver picchiato la moglie fino a lasciarla per terra lo zio di Kate Middleton liberato su cauzione sarà in tribunale a fine mese.
 

Gary Goldsmith, lo zio di Kate Middleton, accusato di violenze nei confronti della moglie: secondo i testimoni avrebbe lasciato la consorte a terra dopo una lite scoppiata in taxi. © Kika Press


Avrebbe picchiato la moglie fino a lasciarla a terra dopo una lite iniziata su un taxi perché la donna si era detta stufa del consumo di cocaina da parte del marito. Protagonisti di questa infelice vicenda nientemeno che gli zii di Kate Middleton e, in particolare, il fratello di mamma Carol, Gary Goldsmith, che dopo un litigio con la moglie Julie-Ann avrebbe lasciato quest'ultima quasi priva di sensi davanti alla porta della loro casa londinese.

A raccontare la vicenda è stato il The Sun che ha riportato anche la testimonianza del tassista che, nel tragitto dal locale notturno nel quale la coppia aveva trascorso la serata fino al loro domicilio, avrebbe assistito all'inizio della lite invitando marito e moglie ad abbassare i toni dopo che lui, al culmine della discussione, avrebbe fatto cadere gli occhiali dal volto di lei sferrandole uno schiaffo in pieno volto.

"Peccato", però, che questo episodio si sia poi rivelato solo l'inizio della follia visto che, raggiunta la porta di casa, l'uomo ha dato seguito alla violenza colpendo la moglie con un pugno e lasciandola a terra fino all'arrivo di un'ambulanza. Immediatamente arrestato - ma subito liberato su pagamento di una cauzione - lo zio della Duchessa di Cambridge dovrà quindi presentarsi in tribunale alla fine del mese per rispondere delle sue azioni. Azioni che, termina il tassista nella sua testimonianza, sarebbero state scatenate dal consumo massiccio di cocaina al quale, pare, il fratello 52enne di Carol Middleton non sia nuovo. Nel frattempo, comunque, l'uomo non potrà avvicinarsi alla moglie.

Annunci Google

Nessun commento per il momento.