La prima sposa single: Laura Mesi si è detta "sì"

Eleonora Chiais

Vuole amarsi e onorarsi finché morte non la separi da se stessa: Laura Mesi è la prima sposa single, si è auto-giurata amore eterno con tanto di abito bianco e ricevimento nuziale.
 

Un post condiviso da Laura Mesi (@lauramesi) in data:


Lei si ama e, per fortuna, lei si ricambia quindi ha deciso di sposarsi. Con se stessa. La prima sposa single si chiama Laura Mesi e - forte del mantra "amare se stessi è l'inizio di una storia d'amore che dura tutta la vita" - ha deciso di auto-giurarsi amore eterno con tanto di abito bianco, cerimonia, ricevimento nuziale, damigelle, bouquet e fede d'oro (una sola, ovviamente, e con inciso ben bene il suo stesso nome).

Quarantenne insegnante di fitness, Laura ha raccontato al Corriere della Sera di non aver nessun problema con gli uomini, di non escludere di potersi un giorno innamorare di qualcuno ma di essere - allo stato attuale delle cose - assolutamente convinta della sua decisione. "A quarant’anni - ha detto - mi sono sentita abbastanza forte per essere davvero me stessa. E non ho più voluto accettare che niente e nessuno potesse dirmi come dovevo vivere e cosa dovevo fare della mia vita".

Da lì la decisione del matrimonio che, comunque, non è stato semplice da organizzare a causa di una mentalità che la sposa definisce, tra le righe, velatamente datata. "Millenni di tradizione ci hanno trasmesso un’idea ben precisa di matrimonio - ha aggiunto, infatti - e anch’io ne subivo il fascino e ne ero condizionata. E poi, l’ambiente in cui vivo. I miei parenti, le amiche: tutte a darmi consigli e a ripetermi mille volte di pensarci bene. Ma io non ho mai avuto un solo dubbio". E quindi è arrivato il "sì, lo voglio" che - pur non avendo alcun valore né legale né religioso, ha comunque permesso a Laura di realizzare il sogno di "vivere una fiaba anche senza il principe azzurro". Una fiaba che è stata raccontata nei dettagli a suon di hashtag e condivisioni social e che è stata tacciata (da molti) come la classica ricerca del famoso quarto d'ora di (effimera?) celebrità.

Vera o falsa che sia questa accusa, comunque, il matrimonio da single non è una novità assoluta tra i quarantenni del Belpaese: a maggio di quest'anno, infatti, anche il coetaneo Nello Ruggiero aveva inscenato (a favore di flash e telecamere) la medesima cerimonia spiegando, su Real Time, che non avrebbe mai potuto "amare nessuno quanto amo me stesso". Detto, fatto e... giurato. Finché morte non lo separi.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.