LVMH e Kering, ecco la Carta per i diritti delle modelle

Eleonora Chiais

LVMH e Kering lanciano in stereo la Carta sui rapporti lavorativi e il benessere delle modelle: "Per i nostri gruppi il benessere delle modelle è una responsabilità etica e sociale".
 

LVMH e Kering stilano, a quattro mani, la Carta per i diritti delle modelle che sarà realtà già nell'imminente mese della moda. © Imaxtree.com


No a modelle troppo magre, troppo giovani e ad attività "degradanti o pericolose" sul set o in passerella. Ecco i punti chiave della nuova carta che - scritta a quattro mani dai colossi della moda LVMH e Kering - regolerà, da oggi in poi, i rapporti lavorativi tra le maison e le agenzie di modelle andando oltre i presupposti legali e facendosi carico, per la prima volta, della responsabilità "etica e sociale" sul benessere delle modelle e dei modelli.

Alla vigilia del taglio del nastro del mese della moda (e a un anno esatto di distanza dallo scandalo dei casting per la sfilata Balenciaga a Parigi dove le modelle furono lasciate per ore al buio prima di poter accedere alle selezioni) Kering, al quale appartiene la maison nata in Spagna nel 1919, e LVMH hanno deciso di intervenire in prima persona. "I due gruppi - si legge nel comunicato congiunto che annuncia i nuovi accordi che saranno operativi da subito - annoverano il rispetto della dignità delle donne e degli uomini al centro dei loro valori".

E alla dichiarazione d'intenti seguono le regole vere e proprie, che iniziano dalla richiesta di un certificato medico di buona salute, continuano con la decisione di abolire le richieste di indossatrici taglia 32 (l'italiana taglia 36) e continuano definendo un limite d'età per il quale non saranno più assunte modelle con meno di 16 anni per sfilate e shooting in un consesso di adulti mentre le indossatrici tra i 16 e i 18 dovranno essere accompagnate (da un parente o da un tutore), non potranno lavorare tra le 22 e le 6 del mattino e dovranno rispettare gli obblighi scolastici, pena l'esclusione dalle selezioni.

E ancora. Se qualcosa, comunque, dovesse non andare per il verso giusto le modelle e i modelli avranno accesso diretto a una linea telefonica dedicata ai reclami o, in alternativa, potranno confrontarsi immediatamente con una persona dedicata a queste problematiche che sarà presente in ogni momento.

Il mondo della moda è pronto a cambiare? Carta canta. Letteralmente.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.