Jasmine Trinca, giudice a Venezia: ecco tutte le giurie

Giulia Vola

Dopo il premio a Cannes, Jasmine Trinca sarà nella giuria della 74esima Mostra del Cinema di Venezia. Gianni Amelio presidente di Orizzonti. Ecco tutte le giurie.

Jasmine Trinca, fresca di premio Un certain regard a Cannes 2017 per il suo ruolo in Fortunata.


La giuria di Venezia corona quest'anno un po' magico: è un momento bellissimo, sembra che accada tutto insieme”. Parola di Jasmine Trinca, attrice fresca di premio a Cannes 2017 (Miglior attrice, sezione Un certain regard per Fortunata di Sergio Castellitto) è pronta per Venezia 74. Dal 30 agosto al 9 settembre l'attrice 36enne sarà infatti impegnata nella giura presieduta da Annette Bening che assegnerà i Leoni d’Oro della kermesse che - come già noto - premierà Jane Fonda e Robert Redford con i Leoni d'oro alla carriera. Diversi gli italiani in campo: ci sarà anche Gianni Amelio nel ruolo di presidente della giuria di Orizzonti, l’attrice Greta Scarano nella giuria del premio Venezia Opera Prima De Laurentiis e il collega Ricky Tognazzi in quella del debuttante concorso Venice Virtual Reality.

Jasmine, bella e talentuosa perfino per il cinema francese d’avanguardia, scoperta da adolescente da Nanni Moretti che la scelse per il ruolo della figlia ne La Stanza del Figlio (film Palma d'oro nel 2001), non vede l’ora di cimentarsi in questa nuova e stimolante sfida: “Mi piace l'idea di condividere tanti giorni con altre persone appassionate e di avere il privilegio di quei momenti, come accade anche sul set, in cui si diventa tutti una grande famiglia cinematografica, giorni intensi di scoperta, amicizia, relazioni”, ha confessato, precisando che, tuttavia, “non sarà facile, ho un grandissimo rispetto del lavoro che c'è dietro ogni cosa, ogni film e anche quando mi capita di vedere film che per me non sono un granché non mi permetto mai di dare giudizi negativi perché so cosa significa”. Ecco perché “a Venezia sarà dura: pur non essendo una persona conflittuale ci tengo alle mie idee, o meglio alle mie impressioni".


Giuria Venezia 74: i protagonisti

Al fianco di Jasmine, presieduti da  Annette Bening  ci saranno Ildikó Enyedi - sceneggiatrice e regista ungherese, Orso d’Oro a Berlino 2017 con On Body and Soul -, il collega inglese Edgar Wright - al cinema con Baby Driver - Il genio della fuga -, gli sceneggiatori, registi e produttori Michel Franco - messicano, con Desde allá di Lorenzo Vigas, si è aggiudicato il Leone d’oro a Venezia 2015 - e Yonfan - taiwanese molto attivo a Hong Kong -, l’attrice del cinema francese d'autore Anna Mouglalis, la collega inglese Rebecca Hall e David Stratton, critico cinematografico anglo-australiano.


Giuria Sezione Orizzonti: Amelio presidente

Presieduta da Gianni Amelio, la Giuria internazionale della sezione Orizzonti, vanta la presenza dell’iraniana naturalizzata Usa Ami Canaan Mann; dell’irlandese-scozzese Mark Cousins, sceneggiatore, regista e curatore artistico; dell’argentino Andrés Duprat, sceneggiatore, architetto e curatore artistico; di Fien Troch, sceneggiatrice e regista belga e della collega francese Rebecca Zlotowski.


Premio Venezia Opera Prima: Greta Scarano in giuria

La Giuria internazionale del Premio Venezia Opera Prima Luigi De Laurentiis - Leone del Futuro, sarà invece presieduta dal francese Benoît Jacquot, regista e sceneggiatore, affiancato dall'italiana Greta Scarano, dall’inglese Geoff Andrew, professore, critico e programmatore cinematografico, da Albert Lee, esponente del panorama cinematografico di Hong Kong e dal regista greco Yorgos Zois.


Venice Virtual Reality: Tognazzi tra i giurati

Il nuovo concorso Venice Virtual Reality, schiera una Giuria internazionale presieduta dall’arcinoto regista John Landis, icona del cinema Usa del 900, la sceneggiatrice e regista francese Céline Sciamma, nominata all’Oscar per l’animazione de La mia vita da zucchina e il già citato Ricky Tognazzi.


Venezia Classici: Giuseppe Piccioni presidente

All’italiano Giuseppe Piccioni, regista di Fuori dal mondo, Luce dei miei occhi e Questi giorni, il compito di presiedere la Giuria di studenti di cinema che deciderà a chi destinare i premi Venezia Classici per il Miglior documentario sul cinema e il Miglior film restaurato.


Copyright foto: Kika Press

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.