Jennifer Lawrence: "Pole dance? Mi sono divertita, altro che scusarmi"

Giulia Vola

Ripresa durante un'esibizione di pole dance in uno strip club di Vienna che ha fatto il giro della rete, Jennifer Lawrence ha risposto con un post su Facebook. 

Jennifer Lawrence è una delle vittime dell'hacker che nel 2014 ha violato gli account di molte celeb di Hollywood.


Jennifer Lawrence non ha niente di cui scusarsi: la sua esibizione di pole-dance in uno strip club di Vienna, ripresa in un video che è rimbalzato ai quattro angoli della rete, non aveva nulla di scabroso, lei si è divertita e chi l’ha accusata di essere fuori di sé dice il falso.

Abituata alle (brutte) sorprese della rete, con un post dal suo profilo Facebook l’attrice premio Oscar ha messo a tacere le voci sguaiate dei social scatenate da un articolo di Radar Online dove un testimone la descriveva ubriaca, a carponi e a un certo punto mezza nuda (con indosso solo il reggiseno). "Nessuno vuole essere ricordato dal mondo di internet mentre prova a ballare su un palo da spogliarellista - scrive la Lawrence -. Era il compleanno di una delle mie migliori amiche e ho dimenticato la mia paranoia per l'attenzione per un secondo, divertendomi. Non mi scuserò perché è stata una serata fantastica".

A Vienna per le riprese di Red Sparrow, l’attrice ha anche precisato con un post scriptum che indossava un top di Alexander Wang e ha chiosato piccata: "Non mentirò: penso che i miei passi di danza fossero piuttosto buoni. Anche senza forza muscolare".

Insomma, la lezione del 2014, quando insieme ad altre colleghe di Hollywood l’attrice era finita nel mirino del 29enne Edward Majerczyk - hacker di Chicago condannato nel gennaio 2017 a nove mesi di carcere per aver diffuso foto che mostravano le grazie delle celeb - è servita. Allora parlò di "crimine sessuale", questa volta, tra le righe del post si legge solo un po’ di sano sarcasmo per un poveretto in cerca di cinque minuti di notorietà.


Copyright foto: Kika Press

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.