Il lavoro della mamma? Vale uno stipendio da manager

Eleonora Chiais

Di mamma ce n'è una sola ed è per questo che deve essere autista, chef, life coach, colf, lavandaia, psicologa: ma quanto costerebbe alla famiglia se il suo incarico fosse retribuito? Secondo il portale ProntoPro.it quanto un manager di buon livello.
 

Il lavoro della mamma? Se fosse retribuito per le diverse mansioni quotidiane varrebbe (economicamente) quanto quello di un manager di buon livello. © Katarzyna Białasiewicz/123RF

 

Il lavoro della mamma? Quello più bello del mondo ma, soprattutto visto che di mamma (ahilei) ce n'è una sola, pure quello più faticoso che, conferma la scienza, equivale a un master. Già perché una (sola) mamma fa - ogni giorno - il lavoro di un nutrito team di professionisti e se l'impiego della maternità (a tempo pieno senza ferie né straordinari) dovesse essere quantificato in termini meramente economici mammà guadagnerebbe quanto un manager di buon livello.

A dimostrarlo, tabelle di retribuzioni orarie alla mano, è stato il portale ProntoPro.it che - sommando le paghe dei professionisti che svolgono per lavoro quello che la mamma fa per spirito di famiglia (e di sacrificio?) - hanno quantificato il suo stipendio mensile in 3045 €. Davvero? Già.

Già, perché la mamma non è solo la mamma, la mamma è l'autista privato dei suoi figli (da casa a scuola, da scuola a nuoto, da nuoto a casa dell'amichetto, da casa dell'amichetto a casa propria) e trascorre al volante mediamente 4 ore alla settimana, una quantità di tempo che - fatta da un professionista - varrebbe 208 €. Ma i bambini devono lavarsi prima di andare a scuola e pure vestirsi, quindi la mamma è anche un'esperta di "cura dei bambini e servizi alla prima infanzia", attività che svolge per (almeno) 7 ore, una quantità di tempo che varrebbe altri 203 €. E la buona colazione? La cenetta gourmet? La merenda immancabile? Ovvio, una mamma li prepara con dedizione trasformandosi in chef a domicilio per circa 10 ore e mezza, un'attività che - delegata a un professionista del settore - sarebbe retribuita in 1260 € sonanti. E siamo già a 1671 €.

Ma i piccoli di casa nudi, ovviamente, non possono uscire ed ecco che la "donna di casa" diventa personal shopper (per un'ora alla settimana, pari a 150 €) ma anche esperto punto di riferimento per lavanderia e stiro (per 4 ore minimo, totale altri 155,40 € buon peso) e ovviamente, sostegno per i compiti della progenie (in pratica un'insegnante privato che, per le 6 ore di lezione frontale, se fosse pagato guadagnerebbe 480 €). E dove si fanno le lezioni e le lavatrici? Ovviamente a casa che, certo, sporca non può essere ed ecco la super mamma diventare colf per 14 ore (totale 560 €).  Tutto questo porta a un totale di, appunto, 3045 € che si ottengono tralasciando le attività (pro bono) di life coach, psicologo, consulente scolastico, personal trainer, parrucchiere a domicilio e molto altro ancora.

La morale della storia? Non esiste retribuzione migliore di un sorriso spontaneo regalato dall'amorevole erede ma, certo, essere mamma è il mestiere più eclettico e meno pagato del mondo. Ma una mamma questo lo sa, sorride e continua a far tutto. Perché se si fermasse servirebbero almeno otto persone per fare il suo lavoro. E perché la mamma è sempre la mamma, bontà sua.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.