Brad Pitt, l'alcool e il divorzio: intervista a cuore aperto

Eleonora Chiais

Brad Pitt si confessa in una lunga intervista a GQ e, dopo aver parlato per la prima volta del divorzio da Angelina Jolie, ammette l'alcolismo: "Non bevo da sei mesi".
 

Un post condiviso da GQ Style (@gqstyle) in data:

Il grande ritorno di Brad Pitt passa dalla cover di GQ Style Summer, della quale è il protagonista assoluto, e continua con la lunga intervista (la prima dopo il divorzio) nella quale parla finalmente della separazione da Angelina Jolie e confessa i suoi problemi (ora risolti) con l'alcool.

"L'addio con Angelina - esordisce - è stato come morire". Un ingresso a gamba tesa nei ricordi di quel periodo difficile quando, continua, rimaneva ubriaco e sdraiato sul pavimento della cucina a piangere. Quasi impossibile immaginare il sex symbol che il cinema ci ha insegnato ad amare in queste condizioni ma l'inclinazione al consumo massiccio di alcolici, spiega ancora, è ben più antica. "Non riesco a ricordare un giorno da quando sono uscito dal college senza alcolici, senza una canna o altro - ricorda -. Ho dato un taglio a tutto tranne all’alcol quando ho messo su famiglia ma poi l’anno scorso, sai... bevevo troppo, era diventato un problema. Onestamente, potevo bere un Russian con vodka sotto il tavolo. Ero un professionista, ero molto bravo".

Poi è arrivato il momento di dire basta. "Oggi - confessa - sono molto felice perché da sei mesi sono sobrio. Adesso ho il tratto urinario più pulito di Los Angeles, solo succo di mirtilli e acqua gassata. Ma sono stato un ubriacone professionista". E i motivi per riacquistare una qualche forma di serenità ci sono tutti. Con Angelina, conclude infatti, "siamo stati in grado di lavorare insieme per venirne fuori. Entrambi facciamo del nostro meglio. Ho sentito dire a un avvocato: 'Nessuno vince in tribunale, è solo una questione di chi viene ferito di più'. E sembra essere vero. Anche per i bambini è stato molto, molto doloroso trovarsi improvvisamente la loro famiglia fatta a pezzi. E adesso dobbiamo ricostruirla, l’obiettivo è che ognuno venga fuori da tutto questo come una persona migliore, più forte". E senza la necessità di affogare nell'alcol le insicurezze.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.