Congedo paternità 2017: stop ai giorni facoltativi

Eleonora Chiais

Il congedo di paternità per il 2017 si limiterà ai due giorni obbligatori, la possibilità di avvalersi dei due facoltativi non è stata prorogata.

 

Congedo paternità 2017: la nuova legge di stabilità revoca la possibilità di unire ai due giorni di congedo obbligatorio due giorni di congedo facoltativo. © Jozef Polc/123rf

 

Dietrofront del governo sul congedo paternità 2017: i giorni di permesso per i neo-papà si limiteranno ai due obbligatori mentre i due facoltativi, utilizzabili fino allo scorso anno dai padri lavoratori dipendenti, non sono stati prorogati dalla Legge di Stabilità.

La notizia, anticipata da La Stampa, è arrivata direttamente dall'Inps che ha annunciato lo stop al congedo facoltativo che prevedeva per i padri la possibilità di usufruire di due giorni aggiuntivi da sottrarre, comunque, al congedo della mamma. "Questa opportunità - ha spiegato l'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale - era stata introdotta in via sperimentale dalla riforma del mercato del lavoro del 2012 ed è stata prorogata per il 2016 con la legge di Stabilità a cui però non è seguito un analogo provvedimento nella legge di Bilancio di quest’anno". 

La misura, in pratica, non è stata prorogata e ritornano, quindi, le vecchie regole che consentono al papà di godere di un congedo di appena due giorni (quelli obbligatori) mentre restano validi i due giorni aggiuntivi per i "figli o figlie nati, adottati o in affidamento nel 2016". E la condivisione della genitorialità, almeno nelle prime fasi della vita del bambino, appare - almeno dal punto di vista burocratico - un'utopia sempre più lontana. 

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.