Oggi è primavera: l’equinozio del 20 marzo (e non del 21)

Giulia Vola

Il 20 marzo 2017, alle 11.29, scatta l'equinozio di primavera in anticipo rispetto al calendario. Nella notte tra sabato e domenica torna l'ora legale.

I tulipani, i fiori primaverili che sbocciano nella stagione che inizia il 20 marzo. © zoomteam/123RF


Anche le stagioni si sono fatte precoci e pure nel 2017 la primavera arriva con un giorno d’anticipo. Non il 21, come dice il calendario, ma il 20 marzo. Per la precisione, puntualizzano gli astrofisici, l’equinozio che porta il sole allo zenit dell’equatore, scocca alle 11.29. Da allora la nuova stagione porterà nell’emisfero boreale (il nostro) giorni più lunghi e notti meno buie.

Insomma, anche se “una rondine non fa primavera”, come sentenziava Aristotele più di duemila anni fa, la natura è pronta per risvegliarsi dal lungo letargo invernale: i fiori primaverili hanno già fatto capolino, le chiome degli alberi stanno ritornando verdi e i parchi affollati di domenica. È il momento buono per seminare il prato e occuparsi delle piante da balcone, per fare le grandi pulizie in casa e il cambio di stagione dell’armadio.

Anche le lancette dell’orologio sono pronte a fare un balzo in avanti, per recuperare e regalare, con quell’ora legale, qualche scampolo di luce in più: succederà la notte tra sabato 25 e domenica 26 marzo.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.