Valentina Sampaio: transgender alla conquista di Vogue

Giulia Vola

Valentina Sampaio è la prima modella transgender ad apparire sulla copertina di Vogue Paris, la Bibbia della moda che, a proposito, dedica un editoriale del direttore.

 


Transgender è bello. Parola (anche) di Vogue Paris che per la prima volta mette in copertina una modella transgender sdoganando (anche ai patinati piani alti) la diversità nella moda. “Questo mese - scrive la rivista nel post su Instagram che lancia la cover - siamo orgogliosi di celebrare la bellezza transgender e come, modelle come Valentina Sampaio, che posa per la sua prima copertina di Vogue, stiano cambiando il volto della moda e smontando i pregiudizi”.

 

Diciannove anni, brasiliana, figlia di un’insegnante e un pescatore, Valentina sembra (a detta di molti) la nuova Gisele Bündchen. Tanto meglio, visto che la sua storia è un buon esempio per tutti: nata maschio, ha solo 8 anni quando i genitori la affidano a una psicologa che ne accerta la natura transgender. È una liberazione: inizia a farsi chiamare Valentina e nessuno si stupisce più di tanto, visto il suo aspetto.

Fotografata da  Mert Alas e Marcus Piggot e raccontata dal direttore Emmannuelle Alt, undici anni dopo Valentina (ancora in attesa dell’operazione definitiva) apre una breccia nella Bibbia della moda in nome dei diritti LGBT. Ed era ora, vista la popolarità di alcune sue colleghe che (come lei) hanno milioni di follower sui social. Qualche nome? Lea T, modella transessuale che (per prima nella storia) ha sfilato alla cerimonia d’apertura alle Olimpiadi di Rio 2016; Hari Nef, 23 anni, ex studentessa della Columbia University, dal 2015 assoldata dalla IMG Models; Andreja Pejic, prima transgender testimonial di una campagna beauty (Make Up For Ever) e Loiza Lamers, la prima vincitrice di Next Top Model nata uomo.

L’elenco è lungo quasi come il cammino che è appena iniziato: “Solo quando una modella trasgender poserà in copertina su una rivista di moda, e non sarà necessario scrivere un editoriale in merito, sapremo che la battaglia è stata vinta”. Vero, nel frattempo, però, è stata iniziata.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.