Harrison Ford: l'aereo privato sfiora un volo American Airlines

Eleonora Chiais

Disavventura aerea per Harrison Ford che ha sbagliato pista d'atterraggio con il suo velivolo sfiorando una aereo dell'American Airlines con 116 persone a bordo.
 

Harrison Ford rischia un nuovo incidente aereo. L'attore ha confuso la pista di atterraggio con quella di rollaggio e ha sfiorato un volo di linea con 116 persone a bordo.


Harrison Ford e il suo aereo ancora protagonisti di un incidente che, questa volta - per fortuna - è stato solo sfiorato. Letteralmente. L'attore, infatti, pilota esperto e appassionato di volo, era a bordo del suo aereo privato quando - rientrando al John Wayne Airport nell'Orange County in California - ha "confuso", secondo quanto riporta la NBC, la pista di atterraggio con quella di rollaggio rischiando di entrare in collisione con un aereo dell'American Airlines pronto al decollo verso il Texas e con a bordo 116 persone (110 passeggeri e sei membri dell'equipaggio).

Quello che poteva trasformarsi in un brutto incidente, però, è stato evitato dal sangue freddo dell'ex Indiana Jones che ha scongiurato l'impatto con una mossa repentina. Tutto bene, quindi: l'attore, infatti, non ha riportato nessuna conseguenza così come i passeggeri del volo di linea che sono riusciti a decollare verso Dallas. Sulla violazione, che pare comunque sia stata del tutto involontaria, la Federal Aviation Administration ha aperto comunque un’inchiesta.

Ma tutto è bene quello che finisce bene e l'attore 74enne può ringraziare, ancora una volta, la sua buona stella. Già, la perifrasi "ancora una volta" è necessaria, perché Ford già in passato è stato coinvolto in due incidenti che avrebbero potuto avere conseguenze drammatiche. Il primo risale al 1999, quando l'elicottero che stava pilotando è caduto al suolo mentre il più recente, è stato nel 2015, quando a schiantarsi è stato il piccolo aereo che stava pilotando. E ora questa, potenzialmente pericolosissima, confusione.

Copyright foto: Kika Press

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.